Aggiornate le norme contro i “cartelli”

La Commissione Europea riaggiorna la sua strumentazione di contrasto ai “cartelli”. L’Antitrust comunitario ha deciso di dare la possibilità alle aziende accusate di intese
anticoncorrenziali d’ammettere le proprie responsabilità, ottenendo in cambio uno sconto del 10% sulla multa comminata.

Lo strumento noto come direct settlement avrebbe il merito di semplificare le cose.

Secondo la commissaria Neelie Kross, esso avvantaggia tutt’e due le parti: le aziende evitano lunghe procedure ed eventuali processi, mentre l’Autorità antitrust ottiene notizie da
utilizzare per perseguire altre inadempienze.

Leggi Anche
Scrivi un commento