A Prato “Le Botteghe fanno scuola”

Prato – Grande successo per l’iniziativa dell’Unione Commercianti «Le Botteghe fanno scuola in tour», cento ragazzi della scuola media Enrico Fermi hanno preso parte questa
mattina ad una lezione «sul campo» dedicata al pane, la pasta e i biscotti, visitando personalmente i laboratori di tre realtà enogastronomiche del territorio situate nel
centro storico della città.

Un percorso formato da tre tappe, non consecutive ma parallele, tra le quali i ragazzi si sono distribuiti.

Una tappa è stata dedicata al pane e si è svolta presso il Forno Santini di via Garibaldi. Nel laboratorio di questo imprenditore del gusto che da 35 anni delizia il palato dei
pratesi con la bozza pratese, i biscotti di Prato e la pasticceria da forno, i ragazzi hanno scoperto i segreti del lievito e della panificazione.

Altra tappa ha visto protagonista la pasta fresca e il Pastificio Ferraboschi di via Tintori. Una «bottega del gusto» nata nel lontano 1954 con Anna e Giulio Ferraboschi, emiliani
con la passione per la pasta fatta in casa, e portata avanti oggi dalla figlia Patrizia. Da oltre 50 anni portano sulle tavole di Prato la pasta fresca più genuina, frutto di una
passione lunga una vita. Una tappa particolarmente suggestiva quella al Pastificio Ferraboschi, in quanto i fondatori Anna e Giulio – oggi ottantenni – hanno voluto presenziare personalmente
all’incontro con i ragazzi per raccontare la loro storia e svelare i «segreti» del retrobottega.

La terza tappa è dedicata ai biscotti e al Biscottificio Antonio Mattei, di via Ricasoli. Con i suoi 150 anni di vita rappresenta una delle più antiche botteghe della
città. Un secolo e mezzo di tradizione raccolti in un pacco di biscotti o in una torta mantovana, delizie che i ragazzi hanno visto nascere con i loro occhi, osservandone attentamente
tutta la fase della preparazione. Con sorpresa, la delegazione di alunni della scuola Enrico Fermi, hanno appreso che dietro il bancone di Mattonella c’è un universo in continuo fermento
che sforna biscottini senza sosta, da vendere poi direttamente al dettaglio o da distribuire in tutto il mondo.

Leggi Anche
Scrivi un commento