Nutrimento & nutriMENTE

A Dubai arriva Food City, il quartiere-supermercato del futuro

A Dubai arriva Food City, il quartiere-supermercato del futuro

By Redazione

45.000 metri d’estensione e 200 milioni di dollari di spesa preventiva. Già le cifre danno un ‘idea di cosa sarà Food City, quartiere-supermercato interamente autosufficiente che
sorgerà a Dubai, bandiera dello sviluppo sostenibile e dello sviluppo tecnologico.

L’ energia, secondo gli architetti del gruppo GCLA (Green Concepts Landscape Architects) sarà fornita da torri ricoperte da celle fotovoltaiche a film sottile e collegate a generatori di
energia piezoelettrici regolati attraverso il moto urbano e da un sistema per il recupero di metano dal percolato delle fogne. In questo modo, Food City  potrà mostrare (tra le
altre cose) il valore pratico dell’ energia solare.

L’ approvvigionamento idrico ( lo scoglio più duro, visto che la cittadina è progettata per sorgere nel deserto) sarà fornito da tre sistemi separati: uno dell’acqua
atmosferica, uno che dissali quella marina rendendola potabile, ed infine uno di depurazione e riciclo delle acque grigie.

Tutto questo servirà a rendere utilizzabili non solo aree ad uso abitativo, ma anche aree commerciali: la zona destinata alla grande distribuzione alimentare misura 450.000 mila metri
quadrati, per un massimo di 500 imprese ospitabili.

Questo il commento rilasciato da Farouk Qasim, capo del settore alimentare e delle bevande della Camera di Commercio e Industria (DCCI) di Dubai ai media locali: “Sarà come un grande
centro commerciale. Il nuovo quartiere consentirà di praticare prezzi più competitivi e di avere sempre a disposizione scorte sufficienti in qualsiasi momento, così non ci
sarà mai una carenza alimentare.”

Ad oggi, infatti, gli Emirati Arabi importano quasi il 90 % dei prodotti alimentari consumati; la prima parte del progetto Food city, da completare secondo progetto entro il 2012, dovrà
servire a combattere questo difetto.

Matteo Clerici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: