A Cuneo la Giornata della Protezione Civile

Il 17 novembre a Cuneo, in piazza Galimberti, con inizio alle ore 10, si svolgerà la Giornata regionale della Protezione civile, istituita in memoria delle vittime della grande alluvione
del 1994, sono previsti gli interventi di Guido Bertolaso, capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, e degli Assessori regionali, Giovanni Caracciolo e Bruna Sibille.

Alle 12.30 interverrà la Presidente della Regione, Mercedes Bresso.

L’appuntamento, organizzato dalla Regione, rientra nell’ambito delle manifestazioni in corso di svolgimento in tutte le province piemontesi per sensibilizzare l’opinione pubblica.
In particolare, è stata allestita una mostra itinerante con cartellonistica, video, prodotti informatici, opuscoli informativi e tanti gadget costituiscono un percorso di informazione
sulle attività del sistema regionale, arricchito dai contributi delle singole amministrazioni e delle associazioni di volontariato presenti sul territorio.

“Il filo conduttore delle manifestazioni- dichiara l’Assessore regionale Caracciolo- è la partecipazione, intesa come collaborazione delle componenti istituzionali (Vigili del Fuoco,
Forze dell’ordine, Soccorso sanitario, Corpo forestale, Dipartimento della Protezione Civile, enti locali, volontariato), ma anche come partecipazione dei cittadini che, adeguatamente informati
e poi formati, diventano parte attiva del sistema” .

La Regione ha inoltre manifestato il suo impegno investendo nella tecnologia satellitare: “un sistema che – ha sostenuto Caracciolo- abbinato alle nuove tecnologie di telecomunicazioni di
terra, assicura una più efficace comunicazione in situazione di criticità e fornisce una robusta rete che rimane in gran parte inalterata dagli eventi della superficie terrestre”.

Attraverso convenzioni ed accordi con enti istituzionali, di ricerca e privati è stato testato, con esito positivo, il progetto “Emercom.sat”, utilizzato nell’evento olimpico di Torino
2006 e in alcune esercitazioni internazionali e regionali.

Leggi Anche
Scrivi un commento