Zootecnia lombarda, Beccalossi: «primatisti per bovini e suini»

Codogno, 21 Novembre 2007 – Bovini da latte e suini, ma anche ovini e conigli, tutti in mostra a Codogno, in provincia di Lodi, per la 217° edizione della Fiera autunnale,
punto di riferimento di livello nazionale per tutti gli operatori del settore zootecnico.

La rassegna è stata inaugurata oggi da Viviana Beccalossi, vice presidente della Regione e assessore all’Agricoltura, che ha ricordato come «la Lombardia, con i suoi 8.000
allevamenti, sia leader incontrastata nazionale nella settore del latte con una produzione che raggiunge il 40% del totale nazionale e un valore stimato in oltre 1,4 miliardi di euro
all’anno».

Allargando poi il ragionamento al comparto suinicolo, Viviana Beccalossi ha ricordato che «proprio nei giorni scorsi la Regione ha sottoscritto un piano d’azione per tutelare quei
produttori che, soprattutto in provincia di Brescia, hanno a che fare con il problema della malattia vescicolare».

«In Lombardia – ricorda Viviana Beccalossi – il settore suinicolo vale oltre 900 milioni di euro, produce circa 760.000 tonnellate di carne e può contare su 2.200
allevamenti».

«Una zootecnia – conclude Viviana Beccalossi – che trova dunque la propria consacrazione in un appuntamento, quello della Fiera di Codogno, qualificato e capace di riproporsi con
vitalità e nel rispetto della tradizione raggiungendo quest’anno l’invidiabile traguardo della 217° edizione».

Leggi Anche
Scrivi un commento