Zaratti: «con la casa ecologica risparmio e rispetto dell'ambiente»

«La battaglia contro i cambiamenti climatici riguarda anche la quotidianità di tutti noi a partire dalle pareti domestiche, per questo abbiamo voluto creare una dimostrazione reale
di ciò che si può fare con le tecnologie odierne in tema efficienza energetica nelle abitazioni».

Così l’assessore regionale all’Ambiente Filiberto Zaratti ha presentato al World Energy Council (Wec) di Roma la casa ecologica.

Questo nuovo tipo di abitazione “consuma un quarto dell’energia rispetto a un edificio normale – spiega Zaratti – ed emette meno di 6 kg/m2 all’anno di CO2. È il 20% di una casa
tradizionale, e il suo fabbisogno di calore è inferiore a 30 kWh/m2 anno: classe energetica ‘A’. L’impianto di riscaldamento è a pavimento alimentato da una caldaia a
condensazione funzionante a metano ed è integrato dai pannelli solari termici, impiegati anche per l’acqua calda sanitaria”.

“Un ecocaminetto ad alcool vegetale integra il sistema – continua Zaratti. D’estate si rinfresca con l’inerzia termica delle strutture, delle coperture verdi e della ventilazione naturale,
integrata con un sistema geotermico. Le schermature permettono di controllare il carico termico solare. Le aperture sono studiate per utilizzare la luce naturale e le lampade sono a basso
consumo. I pannelli fotovoltaici impiegati anche come schermatura solare producono il 70% del fabbisogno di energia elettrica».

La Casa Ecologicaè stata realizzata dall’Assessorato all’Ambiente in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e Sviluppo Lazio e sarà visibile nell’ambito del World Energy
Council (Wec) alla Nuova Fiera di Roma, Entrata Est, Padiglione 4 – Stand C14 fino al 15 novembre. Successivamente la Casa Ecologica diventerà itinerante e verrà esposta nelle
cinque Province del Lazio.

Leggi Anche
Scrivi un commento