Zaia: “Bene il settore agroalimentare al Biofach di Norimberga”

 

“Nel corso dei giorni trascorsi a Norimberga ho avuto modo di apprezzare il lavoro dei nostri operatori coordinato da Buonitalia e dal suo Presidente Walter Brunello. I punti di
forza del nostro agroalimentare sono e devono continuare ad essere la qualità ed il radicamento nei mercati internazionali.” Così il Ministro delle politiche
agricole alimentari e forestali Luca Zaia sulla partecipazione del nostro Paese alla ventesima edizione di Biofach che si è svolta a Norimberga dal 19 al 22 di febbraio.

“Il settore biologico – ha proseguito Zaia – è strategico per l’agricoltura italiana, con i suoi 1 milione e 200mila ettari certificati che ne fanno il leader europeo
anche per la sua indiscutibile qualità.

“Altro aspetto da non sottovalutare del biologico – ha concluso – è il contributo che è in grado di dare sul fronte della sicurezza alimentare, che vede il nostro
Paese in prima linea.”

Buonitalia, oltre a coinvolgere i produttori del Biologico in quelle attività del proprio Programma idonee alla promozione di questo importante segmento del comparto
agroalimentare, ha realizzato una serie di iniziative dedicate all’interno del BioFach. Particolarmente rilevante il desk istituzionale, che ha rappresentato insieme il Ministero
delle Politiche agricole alimentari e forestali, l’Istituto nazionale per il Commercio Estero-ICE e il Sinab (Sistema unico nazionale sull’agricoltura biologica), proprio per
avviare alle attività di internazionalizzazione del settore biologico in maniera coordinata e unitaria.

Leggi Anche
Scrivi un commento