Zago organizza una gita in Val Gerola alla scoperta del bitto storico

Zago organizza una gita in Val Gerola alla scoperta del bitto storico

Bitto: il formaggio perenne, uno dei prodotti caseari italiani con la storia più antica e affascinante. Nato al tempo dei Celti, da cui ha preso
anche il nome (da Bitu, ovvero perenne), questo formaggio è arrivato fino ai nostri tempi grazie all’audacia e alla passione di pochi produttori che si impegnano per mantenere viva la
tradizione, tenendo fede ai metodi di produzione antichi nonostante le difficoltà che ciò comporta.

Per scoprire la storia e i luoghi di produzione di questo straordinario prodotto caseario, l’unico in grado di stagionare fino ad oltre 10 anni, ZAGO,
l’azienda friulana produttrice di Cuvèe di malto artigianali, sta organizzando una gita in Val Gerola, patria del Bitto situata nel cuore del Parco delle Orobie Valtellinesi.

Sabato 23 luglio si partirà insieme da Prata di Pordenone per raggiungere la valle, dove si potranno visitare gli alpeggi in cui vengono portate
le mandrie a pascolare, con possibilità di vedere da vicino i tipici calècc, baite di lavorazione itinerante, dove il latte appena munto viene subito lavorato per la creazione
delle forme di Bitto.

Dopo la passeggiata in mezzo alla natura la giornata proseguirà con la visita al santuario di questo formaggio, il Centro del Bitto storico. Qui si terrà la cena, che oltre ai
piatti tipici della zona comprenderà anche una verticale di Bitto accompagnata dalla The Original HY, bionda a metodologia Champenoise prodotta
dalla ZAGO, che ha la peculiarità di potersi mantenere fino a quindici anni, evolvendo e affinandosi nel tempo. Ecco il motivo per cui in questa occasione sarà proposta nelle
stesse annate del formaggio, per una degustazione davvero unica.

La domenica ci si sposterà invece a Bellagio, la perla del lago di Como. Una visita guidata alla cittadina, dal centro storico fino alla Villa
Melzi, un viale alberato e fiorito e il borgo alle spalle, adagiato sul monte e contornato dal verde dei boschi. Dopo il pranzo al ristorante, rientro in pullman con sosta per la cena in un
ristorante tipico di Peschiera del Garda.

Un weekend dedicato ai buongustai e a tutti coloro che vogliono conoscere meglio le tante straordinarie realtà produttive che caratterizzano il nostro Paese.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento