web@lfemminile: la maratona web delle pari opportunità

web@lfemminile: la maratona web delle pari opportunità

Il 31 marzo il tema delle Pari Opportunità è stato ancora al centro di una “maratona online” con la seconda edizione della 24 ore non stop di dibattiti e interviste dedicate alle
donne. Un evento lungo un giorno sul sito www.webalfemminile.it, in cui referenti del mondo istituzionale, delle aziende, della pubblica amministrazione, del mondo scolastico, del terzo
settore, dei media e i cittadini, hanno dato il proprio contributo sul tema del “gender gap”.

24 ore in cui ci si è confrontati su un modello di sviluppo e sulle linee di intervento in cui la donna può dare un importante contributo socio-culturale nell’approccio ai
problemi e alle possibili soluzioni; 24 ore di approfondimenti sul ruolo della donna in ambito lavorativo, in relazione al nostro contesto industriale e organizzativo; 24 ore per illustrare le
opportunità offerte dalla tecnologia che, sempre più accessibile, porta benefici concreti nella vita personale e professionale delle donne; 24 ore di confronto in cui esperti e
personaggi famosi e non toccano temi rilevanti per l’universo femminile; 24 ore di storie.

La tecnologia leva attuativa della parità

“Con una situazione permanente di differenza, che vede il nostro paese al 67esimo posto della classifica mondiale del World Economic Forum sulle disparità di genere lontanissimo non solo
dal Nord Europa, notoriamente sensibile al discorso sulla parità ma anche dalle più vicine Germania (11° posto) e Francia (15°)” – ha affermato Roberta Cocco, Direttore
Marketing Centrale di Microsoft e responsabile del progetto futuro@lfemminile – “parlare e far parlare di questa tematica è un dovere per tutti quelli che continuano a credere che la
vera parità sia un obiettivo raggiungibile. Noi di futuro@lfemminile ci crediamo, e crediamo ancor di più che una leva attuativa di questa parità sarà proprio la
tecnologia”.

Le Pari Opportunità 2.0

web@lfemminile si rivolge a tutte le donne, alle studentesse, alle manager, alle imprenditrici, alle casalinghe, alle donne che lavorano e a quelle che sono già in pensione. Ma anche a
tutti gli uomini che vorranno contribuire al dibattito in merito al ruolo della donna nella società e nel mondo professionale e al suo potenziale oggi in alcuni contesti ancora
fortemente penalizzato. Dal 31 marzo basta un click per collegarsi al ricco palinsesto della giornata: senza doversi spostare dalla propria città, da casa o dal lavoro, chiunque
può recarsi nella piazza virtuale di web@lfemminile e vivere i numerosi incontri che hanno avuto luogo.

Il palinsesto

Un ricchissimo palinsesto attende i visitatori del sito www.webalfemminile.it:

I dibattiti

Cuore dell’iniziativa 2009 sono stati i dibattiti pensati su 4 temi chiave in cui la tecnologia può fare la differenza per contribuire a realizzare nuovi scenari nel “futuro al
femminile”: “La donna e il lavoro”, “La donna e la famiglia”, “La donna e l’amore”, “La donna e le tecnologie del futuro”.

Personaggi dell’informazione, dello spettacolo, esperti e gente comune si sono confrontati in diretta video sul web sui 4 temi chiave guidati da un giornalista che li ha accompagnati nel
dibattito.

La novità: f@f Five Friends, la web sitcom

Ogni dibattito è stato preceduto da una puntata di “f@f Five Friends”, una web sitcom interpretata da giovanissime in cui l’esperienza con la tecnologia si farà concreta.
Attraverso i vari episodi, infatti, si sono conosciute meglio le tecnologie mobili, il mondo del social networking, l’instant messaging, le potenzialità della rete e dei nuovi strumenti
digitali (netbook, smartphone…). Il tutto, in modo simpatico e divertente.

10 canali tematici dedicati “Donne e…”

Gli utenti possono navigare attraverso una decina di canali tra cui donne e lavoro, donne e tecnologia, donne e sociale, donne e pubblica amministrazione, donne e bellezza, donne e sport, donne
e e-commerce, che spaziano dagli argomenti sensibili a quelli più leggeri per offrire una panoramica a 360 gradi dell’universo femminile.

I canali tematici sono stati realizzati grazie alla collaborazione con aziende di riferimento per i diversi mercati di appartenenza, che hanno reso disponibili know how e competenze specifiche
in base alle tematiche trattate.

Pillole di star

Sono stati messi in rete brevi video interviste a personaggi noti per comprendere il loro rapporto con la tecnologia.

Interviste istituzionali

Responsabili del governo, associazioni imprenditoriali e no profit si sono raccontate sul web.

Incontro con gli esperti

Opinioni e consigli di esperti in diverse discipline sono stati a disposizione dei visitatori.

Storie di donne… e di uomini

Persone importanti e gente comune hanno raccontato attraverso le loro esperienze l’importanza della tecnologia nella vita professionale e privata.

E-learning

Su web@lfemminile è stato possibile, inoltre, frequentare corsi di formazione on line gratuiti per migliorare le proprie abilità informatiche.

I partner dell’iniziativa

L’edizione 2009 di web@lfemminile, oltre alla partnership di Acer, si è avvalsa di nuove e importanti collaborazioni, infatti realtà del calibro di E-Bay, Vichy, Patti Chiari
hanno supportato l’iniziativa per rendere ancora più concreto il loro impegno nei confronti delle donne e condividere in modo allargato contenuti di valore.

Irina Pavlova, Responsabile Ufficio Stampa eBay Italia

“eBay ha aderito con entusiasmo al progetto web@lfemminile di Microsoft, con cui condivide il fondamentale obiettivo di promuovere il mondo internet tra le donne”. – ha affermato Irina Pavlova,
Responsabile Ufficio Stampa eBay Italia – “La nostra esperienza ci dimostra quotidianamente che sono sempre di più le donne in Italia che trovano nella rete le opportunità per
creare un’attività imprenditoriale. Su eBay.it sono già quasi 5.000 i negozi virtuali gestiti da donne, a prova che il mezzo internet vede aumentare in modo esponenziale anche le
quote rosa”.

Roberto Serafini, Direttore Generale Divisione Cosmétique Active Italia

“La partnership di Vichy con Microsoft per un progetto così rilevante come web@lfemminile è nata in uno dei periodi più importanti nella storia della marca: l’anno del suo
grande rilancio”. – ha dichiarato Roberto Serafini, Direttore Generale Divisione Cosmétique Active Italia – “Vichy è la marca cosmetica leader nel canale farmacia e da sempre ha
messo le donne e le loro esigenze al centro della sua missione. Un progetto di questa portata, con un così alto valore sociale, ci ha convinto fin dal primo momento in cui Microsoft ha
chiesto la nostra adesione. Un progetto, infine, che, utilizzando il web, mette in risalto anche i valori di modernità e i contenuti scientifici di Vichy”.

Roberta Visigalli, Responsabile della Direzione Marketing e Comunicazione di PattiChiari

“Le donne hanno da sempre un ruolo strategico nelle scelte economico – finanziarie di tutti i giorni e di pianificazione della vita famigliare”. – ha dichiarato Roberta Visigalli, Responsabile
della Direzione Marketing e Comunicazione di PattiChiari – “A questo ruolo si affianca quello di protagoniste della vita economica del Paese, che le vede assumere sempre più spesso ruoli
di primo piano, sia a livello imprenditoriale che manageriale. PattiChiari crede fortemente nell’informazione come strumento di conoscenza, necessario non solo per comparare l’offerta di
prodotti e servizi finanziari, ma soprattutto per effettuare scelte consapevoli. Ecco perché, in un Paese in cui le donne occuperanno sempre di più posizioni decisionali cruciali,
PattiChiari offre al mondo femminile un’informazione che consenta loro di mettere meglio a frutto le loro potenzialità in materia economico finanziaria, aiutandole così ad
emergere e ad assumere sempre più peso e autorevolezza a livello economico e sociale”.

Federico Carozzi, General Manager Acer Italy

“Sin dagli inizi della sua attività, Acer ha sempre creduto nella valorizzazione delle persone e nell’investimento nella comunità che la circonda”. – ha commentato Federico
Carozzi, General Manager Acer Italy – “Sappiamo che oggigiorno l’inconciliabilità dei tempi per le donne è diventato un problema reale. Per questo abbiamo deciso di collaborare
con Microsoft al progetto futuro@lfemminile, perché crediamo che la tecnologia possa aiutare le persone migliorando la qualità della vita promuovendo, al contempo, il potenziale
femminile. Per questi motivi siamo felici di sostenere iniziative come web@lfemminile, un evento che lo scorso anno ha riscosso molto successo e che ci conferma che il cammino, intrapreso in
modo congiunto con Microsoft, è nella giusta direzione. web@lfemminile è una grande occasione di confronto e sostegno su problematiche femminili comuni. Dobbiamo tener presente
che una donna realizzata nel lavoro e nella vita professionale è un valore aggiunto per tutta la nostra società. E attraverso futuro@lfemminile lavoriamo per dare a tutte quelle
donne che lo desiderano delle concrete opportunità”.

futuro@lfemminile: Microsoft e Acer al servizio delle donne

web@lfemminile fa parte del piano di attività di futuro@lfemminile, il progetto per le pari opportunità di Microsoft Italia realizzato in collaborazione con Acer. L’obiettivo di
futuro@lfemminile è valorizzare il contributo che la tecnologia può dare nell’aiutare le donne a esprimere il loro potenziale, una tecnologia alleata e al servizio delle donne nei
loro molteplici ruoli di studentesse, lavoratrici e madri.

futuro@lfemminile rientra nel programma di responsabilità sociale di Microsoft, che mira a rimuovere le barriere per il decollo della società digitale in Italia.

Leggi Anche
Scrivi un commento