Viterbo: «Publio Muratore, un artista: dalla vita alla storia»

 

Una mostra e un convegno per ricordare, a 10 anni dalla scomparsa, l’artista Publio Muratore.

La mostra – nella sala degli Almadiani, una retrospettiva della vita e delle opere dal 1947 al 1997 – sarà aperta tutti i giorni (domenica compresa) dalle 10.30 alle 13 e dalle
16.30 alle 19.30 fino al 16 novembre, domani alle 16,30 nella sala conferenze di palazzo Gentili invece il convegno.

«Publio Muratore, un artista: dalla vita alla storia»: questo il tema dell’iniziativa per ricordare il maestro nato a Gallese, anche professore al liceo scientifico
«Paolo Ruffini» di Viterbo. «La mostra e il convegno – dice l’assessore alla Cultura della Provincia, Renzo Trappolini – sono il giusto tributo a chi è
stato capace di creare e comunicare in maniera diretta con i suoi allievi».

Ad aprire i lavori sarà l’assessore alla Cultura della Provincia, Renzo Trappolini. Quindi gli interventi del sindaco di Viterbo Giulio Marini e dell’assessore
Giovanni Arena, dell’assessore alla Cultura del Comune di Gallese Simonetta Pachella, del dirigente scolastico del liceo scientifico «Paolo Ruffini» Maria Antonietta
Bentivegna.

Questi invece i relatori: Giorgio Felini (docente di Storia dell’arte nell’Istituto statale d’arte di Civita Castellana) su «Publio Muratore, dalla
«Retrospettiva 2008» alla storia dell’arte: ricerca e metodo scientifico per l’organizzazione di un percorso estetico»; Vincenzo Publio Mongiardo su
«La fotografia, la produzione grafico-editoriale e le esposizioni per la valorizzazione di un itinerario artistico»; Maria Teresa Muratore su «La famiglia
dell’artista, tra affetti e memorie»; Francesca Romana Stocchi su «Note epistolari».

In chiusura, gli interventi del pubblico.
A coordinare sarà Gianni Cesarini.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento