Viterbo: Buone opportunità per Tarquinia e Montalto di Castro

Interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale: la giunta regionale ha approvato lo schema di avviso pubblico per l’individuazione. Un fondo, quello
stanziato dalla Regione Lazio, pari a 30 milioni di euro, che vede Tarquinia e Montalto di Castro avere buone possibilità di accesso.

“Sono a disposizione – dice l’assessore al Turismo della Provincia, Angelo Cappelli -10 milioni di euro l’anno per il triennio 2008-2010, i cui beneficiari sono
i Comuni del litorale laziale. Buone notizie quindi per Montalto di Castro e Tarquinia: in un momento economico particolare queste opportunità potrebbero dare un impulso positivo
all’imprenditoria locale”.

Le risorse a disposizione avranno due obiettivi primari: il primo prevede la riqualificazione dei contesti urbani e dei centri storici prospicienti la costa, attraverso la realizzazione
e il miglioramento dell’arredo urbano, del lungomare e dei canali, il recupero e la valorizzazione delle aree degradate per un importo di 24 milioni di euro da ripartire su tre
tipologie di interventi, ovvero 12 milioni per la realizzazione e la riqualificazione dell’arredo urbano, 8 milioni per la realizzazione della segnaletica sul lungomare e 4
milioni per il recupero delle aree che si affacciano sulla costa mediante la realizzazione di opere d’arte; il secondo riguarda l’assetto e riqualificazione delle spiagge
libere attrezzate attraverso la realizzazione di strutture per l’accessibilità al mare, la fruibilità degli arenili, l’assistenza, la sicurezza e il primo
soccorso, per un importo di 6 milioni di euro.

“Le finalità degli interventi, che sembrano adattarsi alle prerogative delle nostre cittadine marine di Montalto e Tarquinia – continua l’assessore Cappelli
– dovranno infatti riguardare per il primo obiettivo lo sviluppo dell’arredo urbano e delle aree verdi pubbliche migliorando la fruibilità e
l’accessibilità dei luoghi da parte dei residenti e dei turisti naturalmente considerando l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’utilizzo di materiale
eco-compatibile e di attrezzature e impianti di produzione di energia alternativa, nonché la realizzazione di segnaletica per la promozione del lungomare.

Nel secondo obiettivo dovranno essere valorizzate le spiagge dal punto di vista ambientale e paesaggistico e quindi turistico in modo da assicurare l’accessibilità, la
fruibilità, la sicurezza e l’igiene degli arenili da parte degli utenti”.

“In conclusione, siamo grati alla Regione Lazio per questa importante opportunità concessa tramite la Litorale spa, che permetterà nel prossimo triennio interventi
migliorativi tali da rendere sempre più fruibile e attrezzato il lungomare della provincia di Viterbo per il bene dei residenti e dei turisti, sarà questa una vera boccata
di ossigeno per il nostro mare.

Leggi Anche
Scrivi un commento