Venturi (Confesercenti): “una preoccupante ammissione che l’Italia è in recessione”

“La riduzione delle stime del Pil nel Dpef significa ammettere che l’economia italiana è in recessione e che anche per l’anno prossimo non si intravede la fine
del tunnel”.

In questo modo il presidente Confesercenti, Marco Venturi, ha commentato la revisione in negativo, da parte del Governo, delle stime sul PIL.

“Questo si traduce in una sempre più grave crisi dei consumi, più disoccupazione, maggiori difficoltà per le famiglie e le imprese”.

“Il più grande errore ora sarebbe quello di tirare i remi in barca e subire gli eventi. Serve invece che il Governo metta in campo misure che rilancino la fiducia nel paese,
affrontino coraggiosamente i ritardi dell’Italia, creino le condizioni per la crescita ed una migliore coesione sociale”.

Leggi Anche
Scrivi un commento