Veltroni: «no al reato di immigrazione clandestina»

No al reato di immigrazione clandestina. Lo afferma il leader del Pd Walter Veltroni che in una nota prende posizione sulla questione sicurezza. Veltroni invoca misure «utili e non
propagandistiche» e afferma che il reato di immigrazione clandestina «sarebbe una misura inutile e persino dannosa, capace di intasare le carceri e di spingere anche chi viene nel
nostro Paese per lavorare tra le braccia della criminalità organizzata».

Ma il leader del Pd dice anche «no» alle tentazioni di giustizia fai da te e afferma: «Non è ammissibile nessun ammiccamento o anche semplicemente sottovalutazione
davanti a fenomeni gravissimi come gli attacchi ai campi rom o a soluzioni sbagliate come quelle delle ronde». Il Pd, conclude Veltroni, è favorevole a riprendere, integrandole
coerentemente, le proposte del pacchetto Amato, basate su un equilibrio tra sicurezza e diritti.

Leggi Anche
Scrivi un commento