Bossi: «gli Spagnoli sono stati i primi a sparare sugli immigrati»

Malgrado Zapatero abbia ricucito lo strappo, il ministro delle Riforme Umberto Bossi tiene aperta la polemica e lancia accuse alla Spagna sul tema dell’immigrazione. «Loro sono stati i
primi a sparare sugli immigrati, noi abbiamo il problema di metterli fuori» ha detto il segretario della Lega a margine della festa della polizia a Varese.

Bossi è anche intervenuto sulle violenze nei confronti dei rom che si sono registrate negli ultimi giorni, episodi scatenati, secondo il leader del carroccio, dall’assenza dello stato:
«Se lo Stato non interviene e non fa il suo dovere lo fa la gente» ha dichiarato il ministro.

Leggi Anche
Scrivi un commento