Ungulati: il nuovo corso dell'Assessorato all'Agricoltura di Pavia

Pavia – Il Settore Faunistico Naturalistico della Provincia di Pavia ha organizzato, in attuazione a quanto disposto dal Piano Faunistico Venatorio di Miglioramento Ambientale e dalle
linee guida espresse dall’istituto Nazionale della Fauna selvatica, un Corso di preparazione per raccoglitori di dati biometrici (peso, altezza, età, sesso, ecc.) mirati alle popolazioni
di ungulati, con successiva estensione anche all’aspetto della biometria del trofeo (Trofeistica).

La raccolta di questi dati è fondamentale per una adeguata conoscenza dello stato di salute delle popolazioni presenti sul territorio provinciale, al fine di evitare carichi biotici non
desiderabili e una conoscenza il più possibile precisa in riferimento alle classi di età così come al rapporto fra i sessi.

Il Corso formativo, che troverà ospitalità presso l’Area Truffi di Casteggio, comprenderà lezioni d’aula e attività pratiche con la docenza di prestigiose figure
esperte del comparto faunistico venatorio nazionale.

La parte generale di biometria sia tecnica che pratica sarà tenuta dal dott. Enrico Merli – Biologo della Fauna Selvatica – operativo presso il Settore Faunistico della Provincia di
Piacenza, mentre la trofeistica avrà come docente il dott. Alessandro Mazzocchi, molto noto oltre che per la sua conoscenza specifica in materia, anche per essere il Segretario del
Consiglio Internazionale della Caccia e per la protezione della fauna ungulata (C.I.C.), con specifica responsabilità nella Commissione Grossa Selvaggina. Al Medico Veterinario Dott.
Enzo Bardone – ASL Casteggio – Voghera sarà affidata la docenza su trattamento delle spoglie ed i prelievi biologici da sottoporre in fase successiva ai laboratori specializzati.

Sono ammessi al Corso tutti coloro che sono già in possesso di Diploma abilitativo al censimento ed all’eventuale prelievo della fauna ungulata da almeno tre anni e non abbiano
conseguito procedimenti sanzionatori di nessun tipo.

Vastissima si è dimostrata l’adesione all’iniziativa promossa dalla Provincia di Pavia, con l’Ufficio di direzione e la segreteria del corso subissato di richieste al punto tale che al
primo corso di formazione sono state aggiunte ulteriori sedute, in date da programmare, per soddisfare anche le richieste di adesione pervenute da soggetti provenienti da altre province
lombarde.

Leggi Anche
Scrivi un commento