Un test del DNA per individuare malattie genetiche

Un test del DNA per individuare malattie genetiche

Un test per evidenziare possibili malattie di un futuro bambino.

Per ora, è in vendita alla Bridge Fertility Clinic di Londra (Gran Bretagna) a 700 sterline (poco più di 1000 Euro); nel futuro la Consyl, compagnia Usa autrice del progetto, lo
venderà online.

Il test consiste nell’invio (da parte dei potenziali mamma e papà) di un tampone di saliva ad un laboratorio specializzato. Lì, gli scienziati lo analizzeranno, evidenziando il
rischio che i figli possano sviluppare malattie pericolose. Attualmente, sono individuabili 109 malattie rare, tra cui la fibrosi cistica, l’atrofia muscolare spinale o l’anemia falciforme.

Il test ha spaccato a metà l’opinione pubblica della Gran Bretagna, come riporta il quotidiano “Times”, edizione online.

Per gli scettici, tale procedura favorirà la selezione eugenetica, giocando sulle paure della coppia, oltretutto non mediate da un medico.

Per i favorevoli, la procedura aiuterà i genitori a fare una scelta più consapevole; in caso di problemi gravi, essi potrebbero decidere di non avere figli o di optare per la
fecondazione in vitro, ricorrendo così alla diagnosi preimpianto.

Un portavoce della Consyl ha dichiarato: “(Il test) è qualcosa che tutti gli adulti dovrebbero avere prima di fare un bambino. Le coppie hanno il diritto fondamentale di conoscere il
loro stato di portatore e di prendere decisioni riproduttive, sulla base di tale status, senza interferenze esterne”.

Sulla stessa linea Alan Thornhill, della clinica Bridge: “Questo e’ qualcosa che la coppia può’ fare per ridurre il rischio a un costo ragionevole. Queste malattie sono molto rare, ma
anche abbastanza orribili”

LINK all’articolo del “Times”

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento