Un menu di Natale con l’Aceto Balsamico di Modena IGP

Un menu di Natale con l’Aceto Balsamico di Modena IGP

Aceto Balsamico di Modena IGP, praticità e classe. Se è infatti un classico del periodo, perfettamente a suo agio nella classica cesta natalizia, è anche uno dei campioni
del Made in Italy, recentemente premiato con l’Oscar Qualivita come miglior IGP nostrano.

In onore dell’Aceto e del periodo, il suo Consorzio e l’Istituto Alberghiero di Serramazzoni, si mettono assieme per offrire un pasto di Natale fuori dai soliti canoni.

Per aprire, due piatti singoli, fuoriclasse capaci di reggere un pasto da soli e di concretizzare il sapore di Natale.

Il primo, entrée di carpaccio di Vitellone bianco dell’Appennino DOP insaporito da una emulsione di aceto balsamico di Modena IGP, olio sale e pepe e ricoperto con scaglie sottili di
caciotta d’Urbino DOP, Tartufo bianco e arance alla piastra.

A seguire, entrée di carpaccio di Vitellone bianco dell’Appennino DOP insaporito da una emulsione di aceto balsamico di Modena IGP, olio sale e pepe e ricoperto con scaglie sottili di
caciotta d’Urbino DOP, Tartufo bianco e arance alla piastra.

Qualcuno preferisce il pasto completo, nessun problema.

L’offerta inizia con un classico emiliano, risotto di zucca profumata al rosmarino, mantecato con burro e parmigiano, migliorato con con pancetta piacentina DOP croccante e una riduzione di
aceto balsamico di Modena IGP, il tutto avvolto in una cornucopia di Parmigiano Reggiano DOP (simbolo di benessere per l’anno che viene) decorato con dadolata di zucca e pancetta croccante.

Discorso simile per il secondo: si parte dal tradizionale cappone, che viene però tagliato a a listelle sottili con una julienne di verdure (carote, sedano, zucchine) in una cialda di
Parmigiano Reggiano DOP con una decorazione di chicchi di melograno e gocce di aceto balsamico di Modena IGP.

Finale di lusso con l’ Honey Sweetness: cocktail alcolico a base di miele della Lunigiana DOP diluito con Bitter Campari e Malvasia DOC, aromatizzato con sciroppo di fragola, una julienne
d’arancia e aceto balsamico di Modena DOP. Il tutto, ovviamente, da servire in una coppa martini.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento