Un francobollo celebra il 60° Anniversario della Promulgazione della Costituzione Italiana

18 Dicembre 2007 – Sessant’anni e non li dimostra, la Carta Fondamentale dello Stato esprime i Valori di unità conservando l’attualità dei Principi fondamentali che hanno
determinato la vita democratica del Paese; in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della promulgazione della Costituzione Italiana, previste per il 2008, il 2 gennaio prossimo
sarà emesso un francobollo dedicato all’evento, del valore di 60 centesimi.

«Il francobollo avvicina le generazioni anche più distanti e acquista pregio negli anni – dichiara l’Amministratore delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi. E’ un oggetto
conosciuto da tutti e racconta fatti, personaggi ed eventi che hanno scandito la storia d’Italia. La Carta fondamentale dello Stato dopo Sessant’anni continua a esercitare un ruolo di guida per
la costruzione del futuro. E proprio questa caratteristica ribadisce il senso dell’emissione condivisa con i Ministeri promotori».

«Si tratta di una iniziativa che ha una sua particolare importanza, non solo perché comporta un atto simbolicamente importante come l’emissione di un francobollo commemorativo, ma
perché è rivolta al mondo della scuola – afferma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforma Istituzionali, Vannino Chiti. La nostra Costituzione non è solo
un testo importante, che fonda la nostra «Idea repubblicana» e definisce la struttura della nostra democrazia, ma è un testo che stupisce per la sua modernità.
Nell’era di Internet e del mondo globalizzato i principi che hanno ispirato la Costituzione sono straordinariamente validi: il mondo in 60 anni è cambiato ma i valori che esprime sono
ancora quelli che, veramente, contano. E il senso che a questo anniversario si è voluto dare è proprio quello di far conoscere la nostra Carta alle italiane e agli italiani e ai
giovani, innanzitutto. Un testo da leggere perché scritto bene, comprensibile, non oscuro, che sorprende per la sua modernità e lungimiranza».

«Trovo sia significativo – dice il ministro della Pubblica istruzione Giuseppe Fioroni – che la Costituzione Italiana, simbolo dei valori fondanti della nostra democrazia, possa
raggiungere tutto il mondo attraverso il francobollo emesso in questa occasione. E trovo ugualmente significativo che l’immagine con la quale la Costituzione inizia questo viaggio sia legata
alla fantasia e all’ingegno della scuola Italiana, una scuola che porta oggi la firma di Luca Polini, studente dell’Istituto d’Arte di Faenza: grazie alla sua creatività i principi della
Carta viaggeranno in tutto il mondo e grazie a tutti i nostri giovani quei principi viaggeranno verso il futuro. Dopo 60 anni la nostra Costituzione custodisce valori che sono recepiti in modo
molto forte dai ragazzi. La scuola svolge un ruolo cruciale nella crescita culturale e civile delle nuove generazioni: ben vengano, allora, iniziative come questa che riescono a coinvolgere le
Istituzioni scolastiche e danno spazio alla creatività degli studenti».

Nell’occasione il Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, ha dichiarato: «Un francobollo è come una solenne testimonianza per ricordare un passato ed indicare un futuro: per
questo l’emissione filatelica con cui si celebra il 60° anniversario della nostra carta costituzionale, vuole ricordare ai cittadini italiani che essa è il punto di riferimento per
ognuno di noi nel cammino comune di sviluppo e di crescita della società. La coralità e la pluralità dei principi e dei valori che hanno ispirato la Costituzione la rendono
quindi presidio e garanzia della nostra democrazia per il futuro, così come lo fu 60 anni fa».

L’autore del bozzetto è Luca Polini, dell’Istituto Statale d’Arte per la Ceramica «Gaetano Ballardini» di Faenza, vincitore del concorso sul tema «Francobollo
celebrativo del 60° anniversario della Costituzione Italiana», indetto dal Ministero per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Istituzionali d’intesa con il Ministero della
Pubblica Istruzione, per gli studenti degli Istituti d’Arte.
La vignetta riproduce, in primo piano, il numero «60» realizzato nei colori verde, bianco e rosso, le cui due cifre sono tenute simbolicamente insieme da una fascia tricolore che
porta con sé la scritta «Costituzione Italiana». Sullo sfondo dorato, sono riportate, a tappeto, le parole Libertà, Unità, Uguaglianza e Democrazia. Completano
il francobollo la legenda «60° Anniversario Costituzione della Repubblica Italiana», la scritta «Italia» e il valore «? 0,60».
Il francobollo è stampato dall’Officina Carte Valori dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in rotocalcografia, su carta fluorescente, non filigranata; formato carta e formato
stampa: mm 30 x 40; dentellatura: 13¼ x 13; colori: cinque più oro; tiratura: tre milioni e cinquecentomila esemplari;
foglio: cinquanta esemplari, valore «? 30,00».

A commento dell’emissione verrà posto in vendita il bollettino illustrativo con articolo a firma dell’On. Vannino Chiti, Ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme
istituzionali.
L’Ufficio Postale di Roma Camera Deputati e il Negozio «Spazio Filatelia» Piazza San Silvestro, 20 – Roma utilizzeranno, il giorno di emissione, il rispettivo annullo speciale
realizzato a cura della Filatelia di Poste Italiane.
Il francobollo e i prodotti filatelici saranno posti in vendita presso gli Uffici Postali, gli Sportelli Filatelici del territorio nazionale, i Negozi «Spazio Filatelia» di Roma,
Milano, Venezia e sul sito internet www.poste.it

Leggi Anche
Scrivi un commento