Un Espresso al bacio

Un Espresso al bacio

 

Essse Caffè propone per il 2009 una collezione di tazzine incentrata sul tema dell’arte, attraverso la creatività di una giovane designer che ha deciso di ispirarsi
a un artista, Gustave Klimt, considerato dal grande pubblico il genio per eccellenza dello stile Liberty.

Le tazzine, ideate dalla emiliana Francesca Serra, si ispirano ad alcuni dei più celebri dipinti di Klimt, quali:

«Le Bisce d’acqua I» (opera realizzata nel 1904);
«Fregio Stoclet» (opera realizzata tra il 1904 e il 1907);
«Giuditta II» (opera realizzata nel 1909);
«La Vergine» (opera realizzata nel 1913)

La collezione ha forti richiami al simbolismo, al colore oro, alle assolutezze astratte dei mosaici bizantini e alle decorazioni arabe. Gli splendidi ornamenti, i ricchi e ricercati
dettagli offrono una pennellata retrò a queste tazzine, che evocano i primi del Novecento, mescolati ad atmosfere egiziane e giapponesi. Particolare attenzione riveste la tazzina
ideata dalla designer per celebrare i 30 anni della azienda Essse Caffè, di cui ricorre proprio nel 2009 l’anniversario. Questa tazzina si distingue dalle altre per
l’utilizzo dell’oro e la particolarità dei suoi elementi decorativi nei colori tipici dell’azienda Essse Caffè, ovvero il rosso, il grigio e il bianco.

Un 10 % per la ricerca sul coma
Essse Caffè sostiene La Casa dei Risvegli

Come per le passate collezioni «Le tazzine della solidarietà» del 2006, «Musica» del 2007 e «Kaffa le origini del caffè» nel 2008,
Essse Caffè destinerà alla ricerca medica il 10 per cento del ricavato delle vendite delle nuove tazzine da bar. Nel 2006 le tazzine avevano permesso di raccogliere fondi
per l’Associazione Piccoli Grandi Cuori Onlus del Policlinico S. Orsola Malpigli di Bologna, mentre nel 2007 la collezione «Musica» ha permesso di sostenere la Lega
del Filo d’Oro. Nel 2008 per «Kaffa – le origini del caffè», Essse ha deciso di devolvere i fondi raccolti a Impatto Zero®, per il rimboschimento di 7.233
mq di nuove foreste nel Parco del Ticino. Per il 2009, invece, l’azienda emiliana ha voluto indirizzare la sua solidarietà alla ricerca sul coma sostenendo, con il 10% del
ricavato della vendita delle tazzine, la Casa dei Risvegli Luca De Nigris di Bologna.

Per informazioni: www.casadeirisvegli.it

 

Leggi Anche
Scrivi un commento