Udine: “Giornata sulle biomasse per il riscaldamento”

Udine: “Giornata sulle biomasse per il riscaldamento”

Udine – Il rilancio dell’utilizzo del legno (cippato) per il riscaldamento delle case e dei locali pubblici utilizzando la materia prima ricavata dai boschi del Friuli Venezia Giulia. E’
questo l’obiettivo che si pone la “Giornata dimostrativa con area espositiva” che ha per tema “Legna e cippato in moderne caldaie“, ed è in programma per sabato 12 settembre (in
caso di maltempo slitterà all’indomani, domenica 13 settembre), a partire dalle ore 10, a Fusine in Valromana, organizzata dalla Regione. Saranno eseguite dimostrazioni sui sistemi di
produzione del legno cippato (pellets), sull’allestimento e la consegna di legna da ardere e cippato e sulla qualità e resa agli effetti del riscaldamento dei locali.  

E’ stato l’assessore regionale alle Risorse Agricole, Naturali e Forestali, Claudio Violino, a esplicare i motivi dell’iniziativa, nel corso della presentazione svoltasi nella sede
dell’Amministrazione, a Udine. L’evento è stato motivato, ha detto -“dalla considerazione che tra i friulani l’uso delle stufe da legna per il riscaldamento delle case e delle proprie
attività si può definire una delle tradizioni più radicate, derivate dalla necessità”.  

“Oggi, le moderne tecnologie – ha proseguito Violino – mutuate dall’esperienza maturata in  Austria e Germania, consentono di utilizzare la risorsa legno da ardere con maggiore efficacia e
successo, e di fruire delle biomasse già disponibili sul nostro territorio, per riscaldare i locali a costi più vantaggiosi”.  

“Finora – ha aggiunto l’assessore – nel Friuli Venezia Giulia sono stati proposti diversi progetti per l’impiego delle energie alternative derivanti dall’impiego del legno; che non sempre erano
calibrati con le disponibilità del territorio”. “Infatti – ha puntualizzato Violino – non è pensabile ipotizzare la realizzazione di centrali a biomasse che debbano essere
alimentate da materia prima proveniente da fuori regione perché è disponibile la nostra risorsa legno”.  

Dunque, nella sostenibilità di un progetto moderno e coerente con le nuove tecnologie, tarato rispetto alle biomasse delle quali il Friuli Venezia Giulia dispone, si fonda l’iniziativa di
Fusine Laghi. In concomitanza della quale sarà inaugurata una strada forestale, tra la località della Val Romana e il Rifugio Zacchis. “Tale inaugurazione – ha concluso l’assessore
– vuole essere l’emblema  di quanto la viabilità forestale sia indispensabile per la fruizione e la valorizzazione del nostro patrimonio forestale”.  

Assieme a Violino, sono intervenuti alla presentazione il direttore centrale delle Risorse Agricole, Naturali e Forestali, Luca Bulfone, il quale ha introdotto l’argomento, Marino Berton,
presidente dell’Associazione italiana energie agroforestali, e Rinaldo Comino, direttore del servizio Gestione Forestale e Antincendio Boschivo.

Leggi Anche
Scrivi un commento