Tutte donne tranne noi offre una birra a Terra Madre

Tutte donne tranne noi offre una birra a Terra Madre

Cresce l’attesa per Tutte donne tranne noi, l’evento che Slow Food Napoli propone Giovedì 17 dicembre dalle ore 18,30 per raccontare i 20 anni della storia dell’associazione attraverso
le donne che di essa sono protagoniste in Campania. L’appuntamento partenopeo con il ventesimo compleanno del movimento fondato da Carlo Petrini inizierà alla Fabbrica delle Arti, dove
il direttore artistico Giusi Laurino incontrerà gli ospiti della serata. A seguire, alle ore 20,00 la location sarà, invece, il Wine and Lounge Restaurant Gaia.

Attraverso un viaggio enogastronomico tra Napoli e la Spagna, condotto da Rosamaria Esposito e le birre artigianali del “microbirrificio” nocerino “Il Chiostro”, descritte da Maria Giovanna De
Lucia, il ventennale di Slow Food sarà celebrato anche grazie a un reading diffuso di testi sulla birra scritti da Michael Jackson e un’intervista fotografica alla quale si sottoporranno
le fiduciarie: Carmela Rita Abagnale (Condotta Penisola Sorrentina e Governatrice Slow Food Campania), Maria Giovanna De Lucia (Condotta Valle Telesina), Patrizia Della Monica (Condotta
Picentini), Rosamaria Esposito (Condotta Matese) e Adriana Bilotta (Condotta Partenio).

Alle tre produzioni limitate, realizzate gratuitamente per l’occasione dal “microbirrificio” Il Chiostro con la supervisione di Gianluca Polini, è stato dato il nome di tre
divinità sumere ed egizie, popoli che per primi produssero birra: Inanna, dea della terra madre feconda; Ishtar, principale divinità femminile del pantheon babilonese e assiro;
Iside, dea della maternità e della fertilità. Il ricavato della vendita/degustazione di questi prodotti sarà interamente devoluto alla Fondazione Slow Food per la
Biodiversità al fine di sostenere i progetti di Terra Madre.

L’intervista fotografica sarà, invece, preceduta dai profili delle protagoniste, raccolti da Silvia D’Ambra e scritti da esponenti del Coordinamento regionale di Slow Food e dalla
Segreteria nazionale. In chiusura di serata, infine, Maria Scarinzi proporrà la sua lettura per immagini dell’evento, mentre le conclusioni sono affidate al fiduciario Slow Food Napoli,
Pino Mandarano.

Il costo di partecipazione è di 15 euro e, per i giovani under 26, comprende anche la tessera Slow Food. Per informazioni e prenotazioni si può contattare Slow Food Campania
all’indirizzo e-mail info@slowfoodcampania.com o telefonare al 3475650976.

Leggi Anche
Scrivi un commento