Truvia Eridania cresce e lancia il formato tascabile della Stevia

Truvia Eridania cresce e lancia il formato tascabile della Stevia

Dopo l’astuccio da 40 bustine monodose, il vasetto da 270 grammi e il Doypack da 150 con chiusura “salvafreschezza”, ora è arrivata l’ultima novità della linea di dolcificanti a base di stevia a marchio Truvia, offerta da Eridania: un dispenser da 100 compresse immediatamente solubili, con posizionamento di prezzo in linea col mercato.

Il formato compresse rappresenta il 27%del segmento stevia ed Eridania, con questa novità, conta di consolidare la propria posizione che la vede attualmente operare con una quota del 29%.

I prodotti a base stevia, a due anni o poco più dal loro ingresso nel mercato italiano, pur essendosi ritagliati una nicchia non insignificante nel più ampio settore dei dolcificanti (rappresenta il 10 % a valore di un mercato che genera un fatturato complessivo di circa 51 milioni di euro, fonte Iri) e pur registrando un andamento delle vendite più che positivo non hanno replicato gli straordinari tassi di crescita riscontrati in altri paesi europei.

«Dopo quattro anni di crescita – chiarisce Claudia Chiodera, product manager Eridania – il mercato dei dolcificanti lo scorso anno ha registrato una flessione del 2,2% a valore dovuta a una contrazione dei consumi. Due i segmenti in cui il mercato si articola: i composti artificiali e quelli naturali. Il primo pesa circa il 65% del totale mercato e nel 2013 ha visto un calo di quasi il 5%, a favore di una crescita del segmento dei naturali che rappresenta il 35 e registra una crescita di circa il 3% rispetto lo scorso anno. All’interno di quest’ultimo sono in realtà proprio i prodotti a base di stevia a trainare le vendite. Se infatti i dolcificanti a base di fruttosio sono in forte calo, quelli a base stevia mettono a segno una crescita più che raddoppiata rispetto all’anno precedente».

Leader nel comparto della dolcificazione (intesa come zucchero più prodotti dolcificanti), con una share del 27,2% Eridania è entrata nel segmento stevia nel 2012 con il marchio Truvia, marchio che ha registrato fin da subito buone performance e che ha consolidato nel 2013 il proprio posizionamento, anche grazie al progressivo ampliamento della distribuzione e della gamma, arricchita ora con l’ultima novità del dispenser da 100 compresse.

«Un ruolo importante l’ha svolto la comunicazione – aggiunge Chiodera. Le attività di Eridania su questo fronte vedranno anche quest’anno un investimento dedicato alla stampa consumer e al canale web attraverso i social diventati ormai indispensabili per dialogare con i propri consumatori in tempo reale».

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento