Toscana: CIA, L’Associazione pensionati della Cia Toscana scende in piazza

Toscana: CIA, L’Associazione pensionati della Cia Toscana scende in piazza

Toscana – Un sistema socio-sanitario più efficiente e più diritti per i pensionati. L’Associazione pensionati della Cia Toscana scende in
piazza per rivendicare un cambio di rotta del governo di fronte alla crisi economica e si propone come parte attiva sul territorio a difesa dei diritti dei pensionati, per essere punto di
riferimento a salvaguardia di un sistema socio sanitario pubblico e solidale.

“Prima di tutto – sottolinea Enio Niccolini, presidente dell’Associazione pensionati della Cia Toscana –  chiediamo una più forte sburocratizzazione degli adempimenti,
particolarmente per quelli rivolti ai pensionati. La vicenda Social card, tanto enfatizzata dal governo, si è rivelata  un misero intervento, talvolta anche umiliante per chi lo ha
richiesto.  Anche lo stesso ‘bonus’ che il governo ha previsto a favore dei nuclei familiari con un reddito inferiore ai 17 mila euro, pur necessitando di un forte carico burocratico,
può essere una boccata di ossigeno importante per tanti pensionati”.

L’Associazione pensionati della Cia Toscana invita, perciò, i pensionati a verificare attraverso il patronato  (l’Inac) se sussistono i requisiti necessari a ricevere il bonus.

“Tutto questo però non basta – aggiunge Niccolini –  e soprattutto non va incontro alle esigenze dell’intera categoria. Al governo chiediamo quindi di prevedere un ‘paniere
speciale’ di rivalutazione annuale delle pensioni per salvaguardare il potere d’acquisto. In questo ultimo decennio le pensioni, infatti, hanno subito una pesante decurtazione rispetto al loro
valore iniziale, il governo – conclude – dovrà estendere a tutti i pensionati sotto i mille euro la quattordicesima mensilità erogata con un provvedimento dal precedente governo”.

Nel mese di marzo, l’Associazione pensionati Cia della Toscana sarà presente in molte piazze della regione, insieme al patronato Inac, per informare i cittadini sulle opportunità
che gli ultimi provvedimenti governativi e regionali mettono a disposizione dei pensionati e delle loro famiglie non solo in materia di redditi, ma anche su un tema come quello della non
autosufficienza.

Il via alle iniziative il 12 e 18 marzo al mercato di Pietrasanta (Lucca) e il 17 marzo al mercato rionale di Viareggio (Lucca).

Sempre a Viareggio il 24 marzo sarà inaugurato lo Sportello anziani e nell’occasione si terrà l’assemblea dei pensionati.

Il 29 marzo a Corsagna (Lucca) si terrà la festa del pensionato in Garfagnana.

Intenso anche il programma in provincia di  Livorno: l’Associazione pensionati e l’Inac saranno presenti con un gazebo il 20 marzo al mercato di Venturina e il 24 a quello di Cecina, dove
parteciperà il presidente regionale Enio Niccolini.

Inoltre, il 22 e il 28 marzo, rispettivamente a Venturina e a Cecina, si terranno le tradizionali Feste di primavera dell’Associazione pensionati.

Leggi Anche
Scrivi un commento