Torta di San Valentino al Sigep di Rimini, Salvatore Mancuso vince la gara più dolce

Torta di San Valentino al Sigep di Rimini, Salvatore Mancuso vince la gara più dolce

Una lettera d’amore come non se ne scrivono più, ma a base di cioccolato e frutti esotici. Con questa creazione, dal nome “C’è posta per te”, il pasticcere salernitano Salvatore
Mancuso ha incantato la giuria del concorso Torta di San Valentino, nella giornata conclusiva del SIGEP 2010 di Rimini Fiera, il salone dedicato alla pasticceria, gelateria e panetteria
artigianale. Con la sua grande busta di cioccolato, ripiena di mousse afrodisiaca al mango e cocco e decorata da foglie di cioccolato bianco, Salvatore si è aggiudicato il primo premio in
palio: un contratto di un anno da dimostratore per l’azienda Debic. Promotori della manifestazione erano il Club Arti&Mestieri, Cast Alimenti e l’Accademia Maestri Pasticceri Italiani.

 

La gara ha permesso ai sei partecipanti di esprimere tutta la loro fantasia, con un solo vincolo: usare i prodotti degli sponsor Debic (burro e panna) e Macè – Fruitful Thinking
(preparati a base di frutta). Il secondo premio (una macchina impastatrice planetaria) se lo è aggiudicato Andrea Tedeschi di Bazzano (Bologna), con il suo “Peccato”, un connubio di
mousse al gianduia e alla fragola su un fine biscotto alle mandorle. Terzo gradino del podio per Salvatore Ruta, ferrarese, con la sua torta ottagonale di cioccolato al latte e lampone, che
nasconde un cuore di cioccolato al peperoncino e crema inglese.

Per lui il premio è una divisa da pasticcere personalizzata. Ma oltre ai tre migliori, hanno riscosso grande apprezzamento, sia tra i giurati che tra il pubblico, Giovanna Iside
Tabanelli, Cristina Calzolari e Giuseppa Terranova, rispettivamente quarta, quinta e sesta classificata con le torte “Trittico delle delizie”, “Mon Amour” e “Mousse San Valentino”. La giuria,
presieduta da Domenico Spadafora (pasticcere del Club Arti&Mestieri), era composta da Vittorio Santoro (Cast Alimenti), Ugo Guaraldi (Macè), Alessandro Rosiello (Debic) e Cristina
Quaglia (rivista “Pasticceria internazionale”).

 

Ha partecipato alla premiazione il project manager del SIGEP Giorgia Maioli. “Il Sigep – ha detto – è un importante momento di confronto tra i professionisti. La straordinaria riuscita
della manifestazione è merito di chi ha profuso il suo impegno in queste giornate”.

Leggi Anche
Scrivi un commento