Torino: Finanziamenti per chi pianterà alberi e boschi

Torino: Finanziamenti per chi pianterà alberi e boschi

Torino – Nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013, la Regione Piemonte apre un bando per l’imboschimento dei terreni agricoli (misura 221): sarà possibile presentare domande di finanziamento per chi pianterà alberi e boschi, in particolare su
terreni coltivati a seminativo o coltura specializzata nei due anni precedenti.

L’intervento, mirato soprattutto a ricostituire il patrimonio boschivo in pianura, ormai residuale, ha tra gli obiettivi quello di salvaguardare e in molti casi ricostruire l’equilibrio
ecologico, proteggere il territorio dall’erosione e dal dissesto idrogeologico, ridurre i gas serra grazie all’assorbimento del carbonio nelle piante e nel suolo, arricchire il paesaggio e
incentivare la diversificazione delle attività da parte delle aziende agricole (produzione di legno, attività didattiche e ricreative).

Il bando verrà aperto intorno a metà gennaio e avrà una dotazione finanziaria di 8 milioni di euro.

Prevede la possibilità di realizzare tre tipologie di interventi:

  • arboricoltura da legno a ciclo medio-lungo con latifoglie di pregio (a questa tipologia è destinato il 40% delle risorse;
  • pioppicoltura (50% delle risorse);
  • boschi permanenti (10% delle risorse).

I primi impianti potranno essere realizzati nel 2010.

“Si tratta di una misura importante per l’equilibrio dell’ecosistema – commenta l’Assessore all’Agricoltura Mino Taricco – sappiamo quanto i boschi e gli alberi in genere siano oggi
fondamentali per proteggere il nostro ambiente così fragile: permettono infatti di contrastare l’erosione del terreno, preservare le riserve d’acqua, combattere le emissioni di gas
serra, e non ultimo tutelare la bellezza naturale del nostro paesaggio e dare opportunità di diversificare i redditi alle aziende agricole.

Con questo bando sosterremo gli imprenditori agricoli che vorranno investire nell’imboschimento sin dal prossimo anno. Credo sia un intervento concreto e tangibile a tutela dell’ambiente, del
clima, delle nostre risorse primarie.”

 

 regione.piemonte.it

 

  

Leggi Anche
Scrivi un commento