Tlc, entro il 2012 il caricabatterie per telefonini universale

 

Il Codacons apprezza l’accordo tra i fabbricanti di cellulari per avere un caricabatterie universale per tutti i cellulari del mondo entro il 2012, ma considera l’iniziativa
insufficiente.

E’ ora di interrompere, infatti, il business dei caricabatterie che dopo 1 anno finiscono per costare più dei cellulari stessi, e degli auricolari di ricambio introvabili
che costringono il consumatore, per evitare multe e decurtazioni dei punti patente, a cambiare cellulare (le ultime segnalazioni dei consumatori riguardano gli auricolari compatibili
Alcatel, introvabili).

Il Codacons chiede una direttiva europea che obblighi le case costruttrici, fin dal 2010, a introdurre, per i nuovi modelli immessi sul mercato, caricabatteria, auricolari e cavetti per
collegamenti vari compatibili.

Inoltre è indispensabile il tanto auspicato intervento sugli sms, che nel nostro Paese costano inspiegabilmente molto di più della Danimarca (13 centesimi di euro contro i
3 centesimi della Danimarca), una discrepanza che non ha alcuna giustificazione e danneggia i consumatori italiani.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento