Terremoto ad Haiti: Il WFP chiede aiuti urgenti. Mobilitato personale e risorse

Terremoto ad Haiti: Il WFP chiede aiuti urgenti. Mobilitato personale e risorse

Roma – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP)  lancia un appello per contributi urgenti mentre sta mobilitando personale specializzato e  le risorse
disponibili per far fronte ai bisogni umanitari più urgenti dei sopravvissuti al devastante terremoto di martedì scorso.

Stime iniziali indicano in 3 milioni, un terzo dell’intera popolazione dell’isola, le persone bisognose di aiuti umanitari, mentre già prima del sisma 1,9 milioni di persone erano in
condizioni di insicurezza alimentare e assistite dal WFP, che opera nell’isola dal 1969.

Quasi 90 tonnellate di biscotti ad alto contenuto energetico, sufficienti a sfamare 30.000 persone per una settimana senza bisogno di cottura, sono partiti dal centro logistico WFP di El Salvador
dirette a Santo Domingo per essere poi distribuiti alla popolazione di Haiti.

Sono necessari contributi urgenti per fornire cibo ed assistenza umanitaria alla popolazione di Haiti nell’ambito di uno sforzo internazionale rapido e coordinato. Donazioni individuali al WFP
possono essere fatte tramite:

Internet: http://www.wfp.org/it bonifico bancario – Causale: emergenza Haiti c/c 6250156783/83 Banca Intesa ag. 4848 ABI 03069 CAB 05196 IBAN IT39 S030 6905 1966 2501 5678 383

Versamento su c/c postale: c/c 61559688 intestato a: Comitato Italiano per il PAM IBAN IT45 TO76 0103 200 0000 6155 9688

Donazioni individuali al WFP possono essere fatte tramite: http://www.wfp.org/it

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria del mondo e l’organizzazione delle Nazioni Unite che combatte la fame nel mondo. Nel 2010, il WFP prevede di sfamare oltre 90 milioni di
persone in 73 paesi.

Vichi De Marchi – Redazione Newsfood.com+WebTV

info@newsfoodcom.wpcomstaging.com

Leggi Anche
Scrivi un commento