Tecnologia VOIP, Cavallera: «la Regione Piemonte può risparmiare sulla bolletta telefonica»

Torino, 4 Ottobre 2007 – Se i telefoni della Regione fossero gestiti tramite Internet si potrebbe puntare in pratica ad azzerare una spesa che, tra Giunta e Consiglio, si aggira sui
100mila euro per il traffico voce.

Lo sostiene Ugo Cavallera consigliere regionale di Forza Italia, che ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale per sollecitare l’adozione della tecnologia Voip, acronimo
delle parole “voce tramite protocollo Internet”, dopo che anche il governo, ha previsto di intensificare l’utilizzo di questo sistema per le amministrazioni statali.

“Con il metodo Voip – sottolinea Cavallera – anziché passare tramite la tradizionale rete telefonica, si può utilizzare la connessione Internet, come fanno già molti
privati. Se le pubbliche amministrazioni favorissero l’adozione di questo sistema, anche i privati sarebbero indotti a utilizzarlo maggiormente. E’ una vera e propria rivoluzione perché
significa azzerare le bollette, sia della telefonia fissa, che in prospettiva della telefonia mobile e del trasferimento di dati”.

Tra i vantaggi del Voip, oltre ai minori costi del traffico telefonico, anche una riduzione della spesa delle infrastrutture, come centrali di commutazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento