Sweety of Milano: la più dolce e grande Pasticceria del mondo

Sweety of Milano: la più dolce e grande Pasticceria del mondo

Sarà la più grande pasticceria del mondo quella che si aprirà sabato 19 e domenica 20 a Milano. E, per la prima volta anche il pubblico consumer avrà gli stessi “diritti” degli addetti ai lavori. Perché Sweety of Milano organizzata da Italian Gourmet, regalerà un’occasione unica per vedere all’opera alcuni dei protagonisti più noti della grande Pasticceria italiana: una due giorni in cui sarà possibile incontrare di persona chef stellati, alcuni volti noti della televisione, e vederli operare sul campo in show cooking e masterclass plenarie. Mentre agli stand allestiti nel Palazzo delle Stelline, nel centro di Milano, ci sarà la possibilità di degustare ed eventualmente  acquistare le delizie appena preparata dai maestri pasticceri.

Igino Massari

Igino Massari

Diverse le masterclass da non perdere. Ne abbiamo selezionato qualcuna del ricco programma che abbiamo potuto visionare in anteprima. E, quindi, segnaliamo quella condatta da Maurizio Santin, il “Black” per le schiere di fan che lo ammirano da anni, e dalla biologa nonché seguitissima blogger Pinella Orgiana, con il supporto di Carla Icardi, Atenaide Arpone e Antonella Provetti, che sveleranno tecniche e segreti nella realizzazione delle più raffinate creazioni.  Durante l’ora di “lezione”, sarà possibile interagire con i “migliori d’Italia”, assaggiare e imparare i segreti che stuzzicano i palati più esigenti. Dicono gli organizzatori: “la parola d’ordine è diversificazione: gli oltre 80 dolci in vendita sono rappresentativi delle specialità dei nostri chef che, in un innovativo percorso tra tradizione e innovazione, sceglieranno di raccontarci un goloso assaggio della loro arte”.
 Non poteva mancare il pasticciere per antonomasia, Igino Massari, che da ospite d’onore mostrerà vari modi per preparare una Saint Honoré tradizionale. Mentre il sinonimo di cioccolato, Davide Comaschi, svelerà il segreto della bontà sublime della pralina che ha vinto il campionato del mondo di cioccolateria e seguire da vicino i passaggi per la creazione del suo Galaxy of Triangle. Il maître chocolatier Gianluca Fusto, primo italiano a insegnare nella prestigiosissima Ecole du Grand Chocolat, svelerà come preparare l’Elice cioccolato e arancia.
Per i dolci al cucchiaio a spiegarli ci penseranno Luca Cantarin, specializzato soprattutto nei prodotti di pasticceria fatti con ingredienti naturali, che preparerà il suo Bicchiere cioccolato al latte, spuma passione; e Carmen Vecchione, una celebrità per i suoi panettoni, che questa volta terrà banco con il suo Cremoso in vetro.
Dalla Sicilia arriverà Santi Palazzolo per preparare il dolce più buono e conosciuto della sua terra: la Cassata. La rappresentanza meridionale è composta da Salvatore De Riso, volto noto del programma televisivo La Prova del Cuoco, che svelerà i segreti della  straordinaria Delizia al limone. Pasquale Marigliano, invece, farà una dimostrazione su come preparare un codino d’aragosta al mascarpone; Alfonso Pepe spiegherà la sfogliatella, liscia o riccia, secondo le preferenze personali; Stella Ricci, interprete dei grandi dolci napoletani presenterà il suo Dolce Stella.

Salvatore De Riso

Salvatore De Riso

Nel regno dei nobili ed eleganti Macaron, il sovrano Luigi Biasetto metterà in evidenza come questi dolcetti abbiano conquistato i palati più raffinati. Meno “aristocratici”, forse, ma morbidi, allegri e colorati, i Marshmallow, nelle loro più sfiziose varianti, hanno molto da raccontare: lo farà Fabrizio Galla. Cosa si intende per Eclair? Non si può banalizzare questo lungo pasticcino francese chiamandolo “bigné” e, quindi, all’esteta Alessandro Servida il compito di definirlo nella maniera più corretta. E per rimanere nell’ambito, il grande ricercatore, nonché pasticcere di Eataly, Luca Montersino, ci illuminerà su tutte le declinazioni dello Choux. La masterclass di Attilio Servi svelerà invece che dietro il termine Cake si può nascondere un vero e proprio capolavoro: soprattutto se si tratta di quello con mandorle e gocce di fondente.
E chi lo dice che il panettone è un simbolo solo a Natale? A quelli di “panettone tutto l’anno”, interesserà la lezione di Mauro Morandini, che relazionerà su come farne uno di qualità. Invece su un “panettone in 30 secondi” Giancarlo Perbellini ha deciso di farne il tema della sua masterclass, per dimostrare che è possibile.

Claudio Gatti produce una focaccia diventata un  must, ma a Sweety of Milan racconterà del suo Dolce della via Francigena, tratto da un antico ricettario per dare il giusto apporto dienergia al viandante.
I lievitati di Gino Fabbri sono ormai un mito, così come le sue torte da forno: a lui il compito di mostrare come preparare la Tartelletta chantilly e confettura di lampone. E a Diego Crosara l’onere di celebrare le Mignon, piccole, ma veri capolavori. Se la sostanza è fondamentale, oggi non si può prescindere però dall’estetica e dalla comunicazione del dolce: Gabriele Bozio, docente della scuola dei mestieri del gusto Cast Alimenti, farà luce anche su questo tema.

Foto di copertina: da sx Gino Fabbri,  Carla Icardi, Santi Palazzolo

Michele Pizzillo
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento