La pasticceria Made in Italy dalla Sicilia nel mondo. Qualità ed eccellenza certificate Italcheck

La pasticceria Made in Italy dalla Sicilia nel mondo. Qualità ed eccellenza certificate Italcheck

Italcheck è un sistema brevettato che permette ad aziende e consumatori di tracciare la filiera del Made in Italy e di certificare i prodotti realmente realizzati in Italia. Molte le aziende di food che hanno scelto Italcheck. Tra loro Palazzolo, la storica pasticceria di Cinisi (PA).

Intervistiamo :
Caterina Palazzolo, responsabile marketing e comunicazione Pasticceria Palazzolo.
Marco Masselli, ideatore di Italcheck
Dario Bagarella, Responsabile commerciale Agroqualità.

Pasticceria Palazzolo

Pasticceria Palazzolo

Caterina Palazzolo, una storica pasticceria come la vostra sceglie un sistema di certificazione innovativo. Come convivono tradizione e modernità nel vostro lavoro?

Tradizione e modernità possono convivere e devono convivere e l’ineludibile tensione verso questa sintesi nasce dalle richieste di una clientela sempre più esigente e attenta ai prodotti che acquista e dalla naturale vocazione a migliorarsi e crescere di chi fa con passione il proprio lavoro. Questa modernità si traduce nella ricerca di nuovi prodotti da affiancare a quelli tradizionali, nell’attenzione alle nuove tendenze, nella presenza sui social network e nella ricerca di partner qualificati che possano offrirci strumenti avanzati per conferire valore aggiunto ai nostri prodotti.

Avete dichiarato di aver scelto Italcheck per dare trasparenza e tracciabilità al vostro prodotto. Può spiegarci meglio? Che valore ha la tracciabilità per il vostro consumatore italiano? E per quelli stranieri?

La tracciabilità è una grande garanzia per il consumatore, perché racconta la storia del prodotto. Nei nostri laboratori siamo dotati di un sistema informatico che per ogni prodotto ci permette in ogni momento di capire quale materia prima è stata utilizzata e quando è stata è ricevuta; chi e quando ha prodotto il semilavorato; come è stato confezionato il prodotto finito. Nella piattaforma, avendo una produzione giornaliera, inserire queste informazioni non è semplice ma è un traguardo che ci siamo prefissati. In essa però i clienti possono già conoscere le materie prime utilizzate, gli allergeni e i tempi di conservazione.

Marco Masselli: Italcheck, quante e quali aziende hanno iniziato a lavorare con voi?

Il mondo del food è molto attento al problema della tracciabilità. La contraffazione dei prodotti Made in Italy e l’Italian Sounding rappresentano gravi ostacoli all’espansione delle nostre imprese sul mercato italiano e mondiale, che sottraggono al PIL italiano milioni di euro ogni anno: il Made in Italy è un importante patrimonio sul quale investire per guardare al futuro. Italcheck è operativa da meno di un anno ma in pochi mesi abbiamo già iniziato a collaborare con diversi settori del comparto food: pasta, pasticceria, dolci, sughi, cioccolato, panettoni, conserve e marmellate, bevande, caffè…

A fine anno contiamo di raggiungere un obiettivo per noi molto importante e di aver certificato oltre 100 aziende.

Prospettive future di Italcheck nel mondo del food.

Il focus sul comparto food è sicuramete strategico per Italcheck, anche considerando che lavoriamo con Agroqualità, nostro partner, che è un Player di riferimento nel settore!! Nel prossimo futuro puntiamo su uno sviluppo internazionale del nostro business, per rafforzare la presenza dei brand Made in Italy all’estero, con lo scopo di far conoscere l’autentico prodotto italiano certificato di alta gamma nel mondo!!

Dario Bagarella. Quale il ruolo di Agroqualità nel progetto Italcheck? Che senso ha per la vostra azienda investire sul Made in Italy?

La tutela del made in Italy è da sempre la mission di Agroqualità che ne è espressione, essendo la società di certificazione nel settore agroalimentare del gruppo RINA e del Sistema Camerale italiano.

Agroqualità è l’ente preposto alle attività di controllo e di verifica previste dal disciplinare ITALCHECK, il cui fine è garantire che il prodotto sia stato effettivamente fabbricato in Italia. Attraverso team di auditor specializzati sono svolti rigidi controlli di conformità, relativi principalmente alla tracciabilità e al processo di lavorazione del prodotto.

La qualificazione e la valorizzazione delle produzioni agroalimentari italiane di qualità è la priorità di Agroqualità che risponde a queste esigenze con un’offerta di servizi certificativi specifici che spaziano dalla garanzia dell’origine (DOP – IGP – STG) alla gestione della sicurezza alimentare, alla rintracciabilità dei componenti, alla valorizzazione della tipicità.

Crediamo nella tutela del “Made in Italy” che oggigiorno passa attraverso soluzioni innovative. Per questo abbiamo sposato il progetto di ITALCHECK sin dalla nascita. Crediamo, infatti, sia un’idea vincente dare la possibilità al consumatore di verificare attraverso i più diffusi terminali informatici (smartphone, tablet, etc..) in maniera trasparente, semplice e soprattutto in tempo reale se un prodotto sia stato effettivamente fabbricato in Italia.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento