Superbe 2009 tra Gusto e Spettacolo

Superbe 2009 tra Gusto e Spettacolo

Presentata oggi in Provincia l’edizione 2009 della rassegna Superbe, organizzata dall’associazione dei ristoratori della Marca Trevigiana assieme alla Provincia di Treviso per valorizzare
l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP e le erbette spontanee. Presenti alla conferenza stampa, moderata da Giovanni Grassi, il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, l’assessore
provinciale all’Agricotura, Marco Prosdocimo, l’assessore provinciale ai Beni Culturali, Marzio Favero, il rappresentante del gruppo Superbe, Paolo Fantin, e il presidente del Gruppo Ristoratori
della Marca Trevigiana, Domenico Camerotto.

“Presentiamo oggi un’edizione come sempre ricca di novità” ha esordito Giovanni Grassi prima di passare la parola agli ospiti.

“Superbe è una manifestazione importante per la promozione del nostro territorio e dei nostri prodotti tipici – ha detto Muraro – La vetrina del G8 dell’Agricoltura ci ha dato una nuova
opportunità che non possiamo perdere. Bisognerà infatti continuare a promuovere e valorizzare il nostro comparto dell’enogastronomia e della ristorazione, grazie soprattutto alla
passione alla bravura dei nostri chef noti in tutto il mondo. Quest’anno Superbe entra a far parte del cartello RetEventi perché abbiamo voluto ampliare l’offerta culturale del
macrocartello. È sempre il sistema Treviso a risultare vincente quando tutte le componenti del territorio si mettono insieme”.

“Il nostro obiettivo è quello continuare a promuovere le nostre produzioni certificate e di qualità, come l’asparago di Cimadolmo IGP – ha detto Prosdocimo – il messaggio che emerge
dalla situazione attuale è proprio quello che il prodotto certificato da grosse soddisfazioni, specie per i produttori, se ben gestito. E manifestazioni come Superbe rappresentano una
grande opportunità di attrazione in questo senso”.

“Il modo in cui si cucina è una delle cifre che contraddistinguono l’identità di un popolo. E la nostra enogastronomia è sempre stata contraddistinta da prodotti cosiddetti
“poveri”, semplici, ma assolutamente gustosi. Per questo – ha detto Favero – l’idea di portare Superbe e le manifestazioni dei ristoratori dentro RetEventi. Grazie alla passione dei nostri
ristoratori verranno scoperte moltissime ricette che hanno contraddistinto la nostra storia collettiva”.

“Il gruppo ristoratori della Marca Trevigiana da anni si mette in gioco – ha aggiunto Fantin – Ogni serata di Superbe, quest’anno, vedrà un saggio di una disciplina artistica differente. E
ogni ristorante presenterà una ricetta abbinata a quella disciplina”.

“Noi ristoratori siamo un gruppo forte che resta unito anche nelle difficoltà, come avvenuto nel G8 – ha aggiunto Camerotto – abbiamo contribuito al successo della manifestazione”.

Leggi Anche
Scrivi un commento