Stelle cadenti. Chiude il «Fat Duck»

Stelle cadenti. Chiude il «Fat Duck»

Miglior ristorante del Regno Unito nel 2007 secondo Good Food Guide, meritevole di tre stelle secondo la Guida Michelin (riconoscimento tributato nel 2004
ed ancora oggi in vigore), un punteggio di 19/20 assegnato dalla prestigiosa guida culinaria francese Gault Millau, considerato miglior ristorante del
mondo e miglior ristorante europeo 2005 da Restaurant Magazine: questi sono solo alcune (l’elenco è molto lungo!) delle benemerenze ottenute dal
Fat Duck, ristorante nelle campagne inglesi del Berkshire. Lo chef-proprietario del locale, Heston Blumenthal,
è diventato parimenti famoso per lo stile scientifico della sua cucina, apprezzata sia dai critici che dai semplici buongustai, in grado di sfornare piatti innovativi come il salmone alla
liquirizia, il porridge di lumache o il gelato alle uova e bacon.

Al momento, però, il Fat Duck non fa notizia per l’ennesimo premio vinto o creazione culinaria di successo, ma per qualcosa di molto meno
lusinghiero: il locale chiude temporaneamente per alcuni casi d’intossicazione alimentare. Secondo il Times, una trentina di clienti hanno accusato i sintomi di una intossicazione alimentare e la
proprietà non ha voluto e potuto agire in maniera diversa: «E’ veramente strano, non abbiamo trovato niente. Ma non posso correre il rischio di riaprire fino a quando non avremo
esaminato tutte le possibilità», commenta sconsolato Blumenthal.

                                                                                                                                 
Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento