STATI GENERALI DELLA LEGA: ZAIA, l‘agricoltura deve riaprire le porte ai giovani

STATI GENERALI DELLA LEGA: ZAIA, l‘agricoltura deve riaprire le porte ai giovani

“Ridare la terra ai giovani e rimetterli al centro dell’agricoltura del nostro Paese perché rivestano un ruolo da protagonisti”. Con queste parole il Ministro delle politiche agricole
alimentari e forestali Luca Zaia  è intervenuto agli Stati Generali della Lega che si sono tenuti oggi a Vicenza.

“Dobbiamo dare la possibilità ai giovani di fare gli agricoltori e di avere un’azienda agricola – spiega Zaia – oggi i costi dei terreni in Italia sono i più alti in Europa. Per
questo stiamo pensando a un progetto che abbia una visione strategica e che permetta ai giovani di avviarsi  all’agricoltura.”

“Siamo convinti – prosegue Zaia –  che la difesa dell’agricoltura passi per la difesa della storia, della tradizione e dell’identità di un territorio. Solo operando in questo modo, e
puntando allo stesso tempo al rinnovamento generazionale, possiamo garantire un futuro a tutti quei giovani che lavorano in agricoltura o vorrebbero entrare a far parte di questo importante
comparto per il nostro Paese”.

“In questo anno – conclude Zaia – abbiamo difeso l’unica multinazionale che conosciamo che è quella dei contadini.”

Leggi Anche
Scrivi un commento