Spaghetti alla chitarra Esaltasugo Fini: Una prelibatezze fresca e gustosa

Spaghetti alla chitarra Esaltasugo Fini: Una prelibatezze fresca e gustosa

Gli Spaghetti alla Chitarra della linea Esaltasugo Fini sono spaghetti all’uovo con la sezione quadrata e con un diametro più largo rispetto agli spaghetti classici: un formato
sfizioso capace di conquistare anche il palato più sopraffino.

Fini conosce bene la tradizione della cucina italiana: per questo gli Spaghetti alla Chitarra di casa Fini rispettano e reinterpretano in chiave moderna la tecnica di una volta. Storicamente la
pasta veniva tagliata con uno speciale attrezzo chiamato “chitarra”, formato da un telaio di legno sul quale sono tesi sottili fili di acciaio. La sfoglia veniva premuta con il matterello, per
ottenere tanti spaghetti a sezione quadrata, di lunghezza omogenea.

La superficie ruvida e la consistenza porosa di questa specialità Fini consente al sugo di aderire completamente esaltando le note di sapore di ogni condimento. Generalmente gli
spaghetti alla chitarra vengono preparati con sughi ricchi ed importanti come il ragù di carne, ma con l’arrivo della primavera gli Spaghetti alla Chitarra si possono gustare anche con
sughi piu’ leggeri a base di pesce, verdure e con ogni ingrediente della cucina mediterranea.

INFORMAZIONI TECNICHE

Peso netto: 250 g
Tempo di cottura: 4 minuti
Canale di vendita: GDO

LA RICETTA – Spaghetti alla chitarra alle vongole in cartoccio

Ingredienti per 4 persone

1,2 kg vongole veraci
2 confezioni di Spaghetti alla chitarra Fini
2 spicchi aglio
1 ciuffo mentuccia
1/2 bicchiere vino bianco secco
4 cucchiai olio extravergine di oliva
1 cucchiaio e 1/2 pepe rosa in grani sale

Preparazione

Lavate con cura le vongole sfregando le valve con una spugnetta per eliminare ogni residuo di sabbia; mettetele in una casseruola insieme con il vino bianco, uno spicchio di aglio schiacciato e
mezzo cucchiaio di pepe rosa precedentemente pestato in un mortaio.

Coprite e lasciate aprire le vongole su fuoco medio per 5-6 minuti. Dopo aver eliminato le vongole che non si saranno aperte, estraete i molluschi dalle valve e filtrate con cura il liquido di
cottura attraverso una garza, tenendo il tutto in caldo.

Cuocete gli spaghetti alla chitarra Fini in abbondante acqua bollente salata per 2 minuti e scolateli molto al dente; saltateli in una padella in cui avrete scaldato l’olio e insaporite con
l’altro spicchio di aglio sbucciato e schiacciato, tre cucchiai del liquido di cottura delle vongole, le foglie di mentuccia lavate, asciugate e tritate e il resto del pepe rosa pestato.
Aggiungete i molluschi e fate saltare per altri 2-3 minuti.

Preparate quattro fogli di alluminio e suddividetevi gli spaghetti alla chitarra dopo aver eliminato l’aglio; richiudete il tutto sigillando bene i bordi e sistemate con cura i cartocci su una
placca da forno.

Cuocete a 250 °C per 5 minuti, quindi adagiate un cartoccio su ogni piatto individuale e servite subito.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento