Sol: Unaprol presenta “l’etichetta parlante”

Sol: Unaprol presenta “l’etichetta parlante”

Verona – Ora l’olio italiano di qualità ha l’etichetta parlante che racconta la storia del prodotto anche con un filmato.   
L’etichettatura innovativa è stata adottata da Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano -, e rappresenta la novità dell’edizione 2010 del Sol, il salone internazionale dell’olio extra
vergine di oliva di qualità aperto oggi a Veronafiere nell’ambito di Vintaly 2010.

Questo sistema di etichettatura permette di dotare le bottiglie di olio extra vergine di una carta di identità elettronica, costituita da una semplice etichetta intelligente adesiva.
L’etichetta è capace di ospitare e veicolare a consumatori, distributori, ristoratori, numerose e più complete informazioni sull’olio extra vergine di oliva contenuto nella
bottiglia.

Il sistema è basato su un codice che permette al consumatore di accedere ai contenuti informativi semplicemente inquadrando lo stesso con la fotocamera di un telefono cellulare dotato
dell’applicazione di lettura; in tempo reale vengono visualizzate sul telefonino codice di tracciabilità, report analitici, abbinamenti gastronomici. Ma il codice è in grado di
generare come risposta anche un vero e proprio filmato relativo all’azienda tracciata ed al territorio in cui essa ricade.   

Tutte le informazioni sono validate da un sistema di tracciabilità di filiera certificato secondo un disciplinare realizzato da Unaprol che mira all’ottenimento di olio extra vergine di
oliva di alta qualità attraverso una metodologia analitica in grado di legare in maniera imprescindibile gli oli extra vergini di oliva al loro territorio di produzione, anche con la
tecnologia della risonanza magnetica nucleare.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento