Soddisfazione del PAM per scorta francese alle navi di aiuti alimentari per la Somalia

NAIROBI – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) ha accolto con soddisfazione oggi l’arrivo, senza incidenti, in Somalia, delle prime due navi di aiuti alimentari
scortate da un vascello francese, nello stesso tempo il PAM si è appellato agli altri paesi affinché offrano il loro aiuto per proteggere gli aiuti alimentari da attacchi pirati.

“Questa operazione si svolge in un momento critico per la popolazione somala, colpita dalle conseguenze non solo di uno tra i più duri conflitti ma anche da una delle peggiori
siccità degli ultimi anni”, ha detto Josette Sheeran, Direttore Esecutivo del PAM, aggiungendo di essere molto grata al governo francese e alla Marina francese per aver fornito scorte
navali alle navi che trasportavano cibo del PAM in Somalia.

“La pirateria ha compromesso la nostra capacità di raggiungere la popolazione più vulnerabile della Somalia. Non possiamo affrontare questo problema da soli e siamo grati a coloro
che ci aiutano a proteggere le nostre navi”.

Dal 27 ottobre, i combattimenti hanno costretto circa 200.000 persone ad abbandonare le proprie case a Mogadiscio. Da febbraio, il numero totale degli sfollati a causa dell’insicurezza nella
capitale è salito a 580.000 persone. Molti di loro vivono in condizioni disperate, accampati sui bordi delle strade durante la stagione delle piogge – senza riparo né alcuna
assistenza medica e sanitaria di base.

La fregata francese Commandant Ducuing ha lasciato il porto keniota di Mombasa venerdì, scortando la MV Rozen con una carico di 2.800 tonnellate di cibo del PAM e la MV Semlow che ne
trasportava 850. Entrambe le navi sono arrivate in Somalia lunedì.

Sheeran ha detto che il PAM ha bisogno di una linea di rifornimento sicura via mare per la Somalia, per fornire cibo ad un numero crescente di persone che vivono in condizioni indigenti. “Noi,
come la Francia, speriamo che altre nazioni si facciano urgentemente avanti per seguire l’esempio francese”, ha detto Sheeran.

Il Direttore Esecutivo del PAM ha anche ringraziato la coalizione navale multilaterale al largo delle coste della Somalia per l’aumentata sorveglianza e per le azioni intraprese contro la piaga
degli attacchi di pirati avvenuti nei mesi scorsi. In luglio, il PAM e l’Organizzazione Marittima Internazionale lanciarono un appello congiunto per un’azione internazionale ad alto livello per
sconfiggere la pirateria nelle acque al largo della Somalia.

Ad oggi, i pirati hanno effettuato almeno 26 attacchi contro navi che si trovavano in quelle acque, inclusi 13 sequestri. Tre delle navi attaccate trasportavano assistenza alimentare del PAM.

Circa l’ottanta per cento dell’assistenza alimentare del PAM per la Somalia raggiunge il paese via mare. Il governo francese ha dichiarato che l’operazione di scorta alle navi durerà due
mesi.

Leggi Anche
Scrivi un commento