Congresso di Legambiente a Torino

Torino, 16 Novembre 2007 – L’assessore all’Ambiente Nicola de Ruggiero è intervenuto al congresso interregionale di Legambiente, a Torino, “alcuni mesi fa – ha detto de Ruggiero –
Sir David King, consulente per l’ambiente del governo britannico, a Torino per ricevere una laurea honoris causa da parte dell’Università, nella sua lectio brevis lanciava l’allarme
sulla pericolosità dei mutamenti climatici paragonandola a quella di un attacco terroristico. Un’affermazione del genere, da una persona notoriamente pacata nei suoi giudizi, la dice
lunga sul fatto che in materia ambientale, oggi più che mai, sia necessario, senza tentennamenti, assumere decisioni che siano veramente efficaci”.

“A noi amministratori – ha aggiunto l’assessore – tocca l’onere di prendere provvedimenti in grado di intervenire efficacemente. L’anno scorso l’agenda dei lavori intrapresi fin dall’inizio
della legislatura regionale dava l’impressione di essere un elenco di cantieri aperti. Certamente una cosa positiva, segno di una vivacità in atto molto spiccata, ma che significava
anche la necessità di portare a termine ciò che ci eravamo prefissi”.

“Oggi – ha continuato – segniamo già risultati che sono frutto di un lavoro serrato e attento. Li abbiamo raggiunti nel campo della qualità dell’aria, introducendo i piani sulla
mobilità pubblica e privata e sul riscaldamento delle case e dei luoghi di lavoro. Li abbiamo raggiunti nel campo delle risorse idriche, approvando il nuovo piano regionale di tutela
delle acque, da cui deriva un modo sostenibile ed ecocompatibile per la gestione di una risorsa che non è infinita e che dobbiamo mantenere idonea per il futuro di chi verrà dopo
di noi. Li abbiamo raggiunti in materia di energia, approvando una legge regionale sul rendimento energetico in edilizia che ne rende l’uso più razionale e rispettoso dell’ecosistema e
delle tasche dei cittadini, fornendo anche gli strumenti per lo sviluppo, la valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili”.

“Tutto ciò – ha concluso de Ruggiero – è stato possibile solo con l’impegno costante della struttura operativa e dei degli ottimi professionisti che l’Assessorato all’Ambiente,
Parchi ed aree protette, Risorse idriche, Acque minerali e termali, Energia annovera nella sua squadra. Così come è indubbio sottolineare il ruolo svolto da ARPA Piemonte nel
supporto delle attività delegate al nostro Assessorato. Vanno ringraziati tutti per la dedizione e la qualità dimostrate. Ma un ringraziamento va anche allo stimolo che riceviamo
da chi ha cuore le sorti ambientali del nostro Paese. In questo Legambiente svolge un ruolo meritorio e puntuale. Insieme possiamo affrontare un futuro denso di sfide e di obiettivi ancora da
raggiungere”.

Leggi Anche
Scrivi un commento