Pena di morte, Formigoni plaude a moratoria Nazioni Unite

Prende posizione a favore del voto all’Onu che ha accolto la moratoria sulla pena di morte nel mondo il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che fu tra i firmatari della prima
raccolta di sottoscrizioni in favore della moratoria e che da sempre ha manifestato la sua contrarietà alla pena di morte a chiunque sia comminata.

«Il voto all’Onu – dichiara Formigoni – è una bella pagina di storia delle Nazioni Unite e del nostro Paese. Una civiltà veramente umana impedisce a se stessa di comminare
la pena di morte a chiunque e si pone l’obiettivo di recuperare anche colui che abbia commesso pesanti crimini. Fanno bene i nostri cittadini – prosegue il presidente lombardo – a conservare in
larghissima maggioranza una posizione contraria all’introduzione alla pena di morte; e tuttavia nel nostro Paese dobbiamo recuperare la certezza della pena, che è l’altra faccia del no
alla pena di morte».

Leggi Anche
Scrivi un commento