Soccorso stradale: in atto intese a danno degli automobilisti

L’Antitrust ha reso noto l’allargamento dell’istruttoria sul soccorso stradale anche ad Autostrade per l’Italia ed Aiscat, che avrebbero messo in atto comportamenti illeciti e lesivi dei
diritti degli automobilisti, l’istruttoria era stata avviata lo scorso 20 settembre per accertare la condizione di abuso di posizione dominante da parte di Anas, Società Strada dei
Parchi e Società Autostrada Tirrenica, ma il 5 dicembre l’Antitrust ha deliberato di verificare se la presunta intesa restrittiva della concorrenza contestata ad ACI Global e Europ
Assistance VAI per le tariffe fissate nell’ambito dei servizi di soccorso meccanico coinvolga anche Autostrade, Anas e Aiscat.

L’Autorità, infatti, ha reso noto che dalla documentazione acquisita nel corso delle indagini sono emersi elementi che fanno pensare ad “un insieme di intese tra AISCAT, Autostrade per
l’Italia e ANAS e tra queste ultime e le società ACI Global e Europ Assistance S.p.A. volte a condividere e a definire, in maniera concertata, tutti i principali aspetti del servizio di
soccorso meccanico nell’ottica di ostacolare la concorrenza potenziale e massimizzare i profitti delle società concessionarie e degli operatori di soccorso, a danno degli utenti finali”.

Leggi Anche
Scrivi un commento