Settore lattiero-caseario: Sabelli parteciperà a Tutto Food 2015

Settore lattiero-caseario: Sabelli parteciperà a Tutto Food 2015

Sabelli spa, alfiere dell’agroalimentare marchigiano, parteciperà a Tutto Food 2015 e, per la prima volta, lo farà con uno stand tutto suo al Padiglione 4, dedicato al settore lattiero-caseario.

Il Salone dell’Agroalimentare organizzato da Fiera Milano dal 3 al 6 maggio è infatti una delle vetrine più importanti del comparto a livello europeo con oltre 2500 espositori e più di 12mila buyer provenienti da tutto il mondo. Quest’anno, inoltre, Tutto Food rappresenta un’opportunità unica di visibilità grazie alla contemporaneità con l’Expo con cui sono state attivate diverse sinergie che permetteranno l’incontro tra gli espositori e le delegazioni commerciali in visita all’Esposizione Universale.

Ne parliamo con l’amministratore delegato di Sabelli spa, Angelo Galeati.

Mozzarella Fior di Gran Sasso - Sabelli spa

Mozzarella Fior di Gran Sasso – Sabelli spa

Cosa vi aspettate dalla partecipazione a questa fiera?

E’ sicuramente una delle vetrine più importanti per i produttori. Ci aspettiamo di conoscere attori internazionali nel mondo dei prodotti alimentari, e allo stesso tempo di mettere in mostra l’azienda ad una platea internazionale di addetti al settore, ma anche di consumatori. In effetti, già diversi grossisti esteri hanno preso appuntamento con la nostra azienda.

Quanto pesa il mercato estero per voi?

Negli ultimi anni abbiamo puntato molto sull’export che, solo nella seconda metà del 2014, ha registrato una crescita del 30,9% grazie a nuovi mercati come Emirati Arabi e Repubblica Ceca che si sono aggiunti a quelli già consolidati. Anche se i numeri dell’export sono ancora piccoli in assoluto, hanno un incremento costante ed elevato.

Quali sono i prodotti di maggior successo sui mercati esteri?

Noi stiamo investendo con buoni risultati sul food service, con la mozzarella, e sul mondo delle tradizioni gastronomiche, con la burrata e la stracciatella.

Secondo lei, qual è la ricetta vincente dell’internazionalizzazione dei prodotti Sabelli?

Ritengo che i nostri prodotti vengano apprezzati perché uniscono una pratica produttiva tradizionale e alti standard industriali: questo nei Paesi esteri viene riconosciuto.

Da un lato, abbiamo una forte connotazione territoriale, dato che il nostro latte proviene da una filiera corta e da 200 fattorie locali, di cui quasi la metà ubicate tra il Parco del Gran Sasso e quello dei Monti Sibillini; dall’altro abbiamo mantenuto alcuni procedimenti artigianali: per fare le trecce, ad esempio, la mozzarella viene lavorata a mano. A tutto questo combiniamo un’elevata qualità industriale.

Torniamo a Tutto Food. Come sarà organizzato il vostro stand?

Avremo uno stand al Padiglione 4, con le specifiche referenze della linea Fior di Gran Sasso (mozzarella per pizza, Burratina “nonno Archimede” e Stracciatella) e con Gran Menù, la linea di specialità dedicata alla ristorazione. Il nostro spazio ricreerà un prato di montagna con una simpatica mucca al pascolo, simbolo dell’attenzione che poniamo alla genuinità delle nostre materie prime. Abbiamo ideato anche una parentesi particolarmente gustosa per i nostri visitatori: il grande pizzaiolo Gianni Calaon, che è stato tre volte campione del mondo, preparerà le sue pizze con i prodotti Sabelli e le cucinerà nel forno a legna appositamente allestito.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento