Servizio di cooperazione internazionale giovanile

Alessandria – E’ stato firmato a Palazzo Ghilini, ad Alessandria, dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Massimo Barbadoro, e la presidente dell’Istituto per la Cooperazione allo
Sviluppo (ICS), Ivana Stefani, l’accordo per l’avvio del Servizio di cooperazione internazionale giovanile, nato dalla ricca attività di educazione interculturale e di informazione sulle
tematiche dei diritti umani, della cooperazione e della pace rivolte ai giovani.

«L’apprezzamento degli studenti e degli insegnanti nei confronti di questa attività – dichiarano il presidente della Provincia, Paolo Filippi, e l’assessore Massimo Barbadoro – ha
incoraggiato l’attivazione di un Servizio sperimentale di cooperazione internazionale giovanile. Si avverte, infatti, l’esigenza di rendere più sistematica ed organica l’offerta rivolta
alle scuole e ai giovani, per facilitarne la comunicazione e la fruizione da parte dei destinatari».

Il Servizio, che ha sede presso l’Istituto per la Cooperazione allo Sviluppo (ICS), in Piazza Basile 19, ad Alessandria, si propone di coltivare nella comunità giovanile l’interesse per
i problemi dello sviluppo e del sottosviluppo, avvicinare i giovani alla storia dei paesi del terzo mondo e alle cause del divario di sviluppo tra le diverse aree del pianeta, far conoscere
esperienze concrete di cooperazione e fornire stimoli per una partecipazione attiva, sostenendo le istituzioni scolastiche nella realizzazione di scambi e rapporti internazionali.

Tra le attività più significative già avviate, va segnalato il progetto di cooperazione con il Mozambico denominato «Una scuola per Mitava», con la
partecipazione diretta degli studenti alessandrini, e l’incontro con le «Madres de Plaza de Mayo» sul tema dei diritti umani, a cui ha fatto seguito il concorso «Argentina
così lontana così vicina».

Leggi Anche
Scrivi un commento