Sandra Longinotti, food writer…

Sandra Longinotti, food writer…

1) Sandra Longinotti, una food writer in quale contesto colloca il Chiaretto, in generale?

– IL Chiaretto in Italia ha sempre avuto molte difficoltà, stretto tra rossi strepitosi e bianchi in grande rimonta. Andiamo verso l’estate è quello è il suo contesto
naturale. Convivialità, il mettere da parte la carne per dedicarsi di più al pesce cambiare tipo di aperitivo vino non impegnativo da bere anche fuori pasto.

2) Il consorzio con queste iniziative sembra rispondere al mercato?

– Intanto c’è la volontà di rilancio e questo è positivo. Vuol dire che ci si muove e non si stanno ad aspettare gli eventi o le circostanze che poi è la classica
attività istituzionale che i consorzi in Italia dovrebbero fare ma questo è un discorso troppo lungo e complicato da fare. Intanto devo constatare che è da parecchio che a
Milano non si vedeveano eventi sul Bardolino ed il Chiaretto.

3) Bene, passiamo alla visibilità mediatica di Bardolino e Chiaretto.

– Ti sembrerà strano ma vedo bene, sia un personaggio di cinema, tv e teatro come Barbareschi sia un personaggio importante del settore enogastronomico come Carlo Cracco!

Sandra Longinotti è food writer_stylist. Collabora con Vanity Fair.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento