Cristina Inganni, produttrice e vicepresidente… Consorzio della Valtènesi/Garda Classico

Cristina Inganni, produttrice e vicepresidente… Consorzio della Valtènesi/Garda Classico

1) Cristina Inganni, come vicepresidente del Consorzio della Valtènesi quali problematiche si trova ad affrontare?

– Siamo un consorzio di piccoli produttori, quindi con tutti i limiti delle associazioni di categoria senza una grande base associativa. Non abbiamo un grosso budget da spendere in promozione e
dobbiamo privilegiare gli eventi e le azioni dirette sul territorio.

2) Bresciani e veronesi uniti, per la prima volta!

– Non  sembra ma è un momento storico che vede messe da parte le contrapposizioni del passato tra le due sponde. In effetti c’è qualche piccola variazione nella composizione
sia di Bardolino che di Chiaretto ma il bacino è lo stesso, non aveva senso rimanere separati. Potrebbe anche essere l’inizio di una politica commerciale che non sia troppo legata al
Garda ed al Nord in generale…

3) Anche senza budget chi vedrebbe bene come testimonial?

– Penso a degli attori, non a gente «glamour» o vip che dir si voglia. Soprattutto italiani, tipo Giancarlo Giannini con una solida esperienza sia di cinema che di teatro e sul
versante femminile a Monica Guerritore sempre bella nonostante gli anni ed il tempo.

Cristina Inganni è vice-presidente del consorzio Garda Classico, nonchè produttrice di Chiaretto e Bardolino, con l’azienda agricola Cantrina.

info@cantrina.it

Leggi Anche
Scrivi un commento