Salute, la novità dello scontrino parlante

Scattato dal 1° gennaio l’obbligo per le farmacie di emettere lo scontrino parlante, introdotto già dallo scorso 1° luglio in maniera facoltativa.

Il nuovo scontrino deve contenere indicazioni circa la natura del medicinale, la qualità, il numero di confezioni acquistate e il codice fiscale del destinatario. In caso contrario, i
farmaci non potranno essere detratti dalla dichiarazione IRPEF. Per questo, nel caso di acquisto di medicinali detraibili, è necessario portare con sé la tessera sanitaria.

Chi non ha ancora ricevuto la tessera sanitaria, o l’ha smarrita, può rivolgersi al numero verde 800030070 appositamente istituito dall’Agenzia delle entrate.

Leggi Anche
Scrivi un commento