Salone del Vino: la partecipazione attiva della Provincia di Alessandria

Torna al Lingotto di Torino, dal 26 al 29 ottobre, il Salone del Vino, che da quest’anno diventa un appuntamento biennale, alternato al Salone del Gusto, il Salone del Vino è un evento
di settore in grado di svilupparsi in maniera poliedrica, coprendo molteplici valenze ed interessi.

E’ dedicato vasto spazio agli operatori professionali: la giornata di venerdì sarà caratterizzata dagli incontri con i buyer internazionali e la giornata del lunedì
sarà tradizionalmente dedicata ai somministratori (ristoranti, enoteche, wine bar).

Il sabato pomeriggio e la domenica per l’intera giornata è prevista la partecipazione del vasto pubblico degli enoappassionati, che aderendo allo Shopping di Bacco, potranno anche
acquistare i vini in esposizione.
La partecipazione a questa manifestazione, sempre più importante, è promossa dalla Provincia di Alessandria e dalla Camera di Commercio di Alessandria. Si tratta di una
partecipazione ancor più significativa degli scorsi anni, sia in termini di superficie, sia in termini di innovazione dell’allestimento
Nell’ampio stand (Pad.3 F.23) troveranno spazio le due enoteche regionali di Acqui “Terme e Vino” e del “Monferrato” di Vignale oltre alle principali realtà consortili ed associative
vitivinicole: Consorzio del Gavi, Consorzio del Dolcetto di Ovada, Consorzio Vini Colli Tortonesi, Associazione del Passito di Strevi, Associazione Grange di San Quintino.

Tutti sono impegnati nella promozione degli autoctoni, affiancando a quelli più consolidati alcune produzioni enologiche emergenti (come ad esempio l’Albarossa, il Passito di Strevi ed
il Nibiö).
Vi sarà anche una presentazione in anteprima della prossima edizione di Alessandria Top Wine.
Saranno presenti e proposti in degustazione, con il supporto dell’ONAV, i vini premiati al 33° Concorso enologico Marengo DOC ed i vini premiati nella sezione speciale avranno una mescita
“tecnologica”. Saranno infatti operativi, in maniera esclusiva proprio nello stand, due dispenser climatizzati, che tramite un sistema a temperatura controllata permetteranno di degustare
questi vini alla temperatura ottimale.
Rispondendo inoltre all’esigenza di abbinare al vino il cibo, pilastro insostituibile per la migliore valorizzazione del prodotto enologico, nello stand è stato allestito un ristorante
dalla curiosa ed innovativa forma circolare, ispirato ad Eataly; si occuperà della cucina l’Istituto Alberghiero Artusi di Casale e non mancherà di far conoscere, così come
riporta l’insegna del ristorante stesso, i “Sapori del Monferrato”, rafforzando così l’imprescindibile legame con il territorio.

Molti vini della Provincia saranno assoluti protagonisti di una serie di eventi degustativi che danno vita ad un fitto calendario di appuntamenti.
Partecipano all’organizzazione degli eventi, oltre agli enti già citati, anche l’Associazione Terra del Nibiö di Tassarolo e il Consorzio
Obertengo delle Valli Tortonesi.

Non manca anche una curiosa presentazione, curata da Maurizio Fava, del primo e completo libro-sussidiario sulla grappa in Italia.
“Lo sforzo organizzativo ed economico della Provincia, della Camera di Commercio e delle varie realtà territoriali è certamente di rilievo ma l’immagine di Alessandria, come
Provincia vitivinicola di qualità ed in costante ascesa, verrà ancora una volta confermata” è quanto affermano il Presidente Paolo Filippi e l’Assessore all’Agricoltura e
Prodotti Tipici Davide Sandalo.

Leggi Anche
Scrivi un commento