Presentata a Palazzo della Valle la sesta edizione del Salone del Vino di Torino

La sesta edizione del Salone del Vino, che dal 26 al 29 ottobre riunirà a Torino, nei padiglioni di Lingotto Fiere, più di un migliaio di espositori, è stata presentata
ieri in una conferenza stampa che si è tenuta a Roma, nella Sala Serpieri di Palazzo della Valle, sede di Confagricoltura.

Nel suo intervento, il presidente Federico Vecchioni ha rimarcato come “i prossimi mesi saranno fondamentali per la definizione della politica comunitaria per il vino e la nostra tradizione
enologica rischia di essere sacrificata fra le righe dell’articolato proposto da Bruxelles”. Vecchioni ha ricordato che in questi ultimi anni si è andata affermando una dicotomia fra i
vini che puntano la propria immagine sul vitigno e i vini che, invece, scelgono di valorizzare il territorio e la denominazione.

Confagricoltura ha legato la sua politica vitivinicola alle produzioni con forti connotazioni territoriali. Ecco perché, fra le molte iniziative organizzate al Salone del Vino,
Confagricoltura ha scelto di incominciare, venerdì 26 ottobre, con una degustazione guidata che ha l’intento di valorizzare il ruolo della denominazione sul vitigno. Con l’ausilio di
Antonio Paolini, saranno messi a confronto vari vini – caratterizzati da uno stesso vitigno, ma da diversa denominazione – per evidenziare la ricchezza del terroir e l’importanza del fattore
umano.

Leggi Anche
Scrivi un commento