“Roots”, il cortometraggio prodotto da Nuova Simonelli per omaggiare il Campionato mondiale baristi

“Roots”, il cortometraggio prodotto da Nuova Simonelli per omaggiare il Campionato mondiale baristi

Dietro ogni cosa si nascondono tante storie che meritano di essere scoperte e conosciute. Sono storie di uomini e del loro lavoro quotidiano. Anche dietro una tazzina di buon caffè espresso ci sono storie che il più delle volte sono difficili immaginare.

Nuova Simonelli, azienda italiana leader nella produzione di macchine professionali per caffè espresso, ne ha voluta raccontare una producendo un cortometraggio – il titolo è “Roots” (“Radici”) – realizzato dalle Officine Mattoli di Tolentino, sceneggiato e diretto dal regista Damiano Giacomelli. È la storia di un padre e di suo figlio, i quali, pur vivendo tra loro lontani – il primo è responsabile tecnico nella fabbrica di Belforte del Chienti (Macerata), il secondo vive a Londra, dove lavora come barista in un locale della City – mettono ogni giorno la loro stessa passione e tutto il loro impegno per un unico risultato finale: fare un caffè espresso di ottima qualità, facendo sprigionare il giusto aroma e facendo emergere tutte le caratteristiche che quel caffè coltivato con altrettanta fatica in una piantagione dell’America centrale può dare a chi lo gusta in una tazzina.

Logo Nuova Simonelli

Logo Nuova Simonelli

Il padre, impersonato dall’attore italiano Giovanni Vettorazzo – il pubblico italiano lo ha visto in TV in “Don Matteo” e in “Un caso di coscienza”, al cinema nel film di Sorrentino “Il Divo e prima ancora in “Compagni di scuola” e “Al lupo, al lupo”, entrambi di Carlo Verdone – lavorando all’interno della Nuova Simonelli, con precisione quasi maniacale cerca per ogni macchina la perfezione tecnologica. Quella stessa perfezione che il figlio – il francese Geoffrey De Gorter – ricerca nel preparare nel suo bar londinese l’espresso con la macchina costruita nella fabbrica dove lavora il padre.

“Girato in parte a Belforte del Chienti e in parte a Londra, il cortometraggio – ha spiegato Maurizio Giuli, direttore marketing di Nuova Simonelli – va oltre i consueti canoni del video commerciale. Esso è stato realizzato in una logica cinematografica poiché è nostra volontà presentarlo in alcuni concorsi cinematografici. Portando così il mondo del caffè a diretto contatto con le grandi star del cinema, il video (ora visibile pure su YouTube) rappresenta anche un contributo che la Nuova Simonelli dedica a tutti gli operatori del mondo del caffè che vivono con passione il loro lavoro”.

Il cortometraggio (durata 9’) è stato proiettato per la prima volta nei giorni scorsi a Rimini durante il Campionato mondiale dei baristi cui hanno preso parte 54 campioni nazionali di altrettanti Paesi di tutti i continenti. Ha vinto il giapponese Hidonori Izaki che ha conquistato il titolo gareggiando con la macchina Aurelia II con tecnologia T3, la stessa che si vede nel film, costruita a Belforte del Chienti nello stabilimento Nuova Simonelli e utilizzata nel bar londinese che ha fatto da set per il cortometraggio.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento