Roma, nasce un pool contro lo spreco alimentare

Roma, nasce un pool contro lo spreco alimentare

In Italia e nell’intero mondo sono molte le persone che muoiono di fame, ma lo spreco di cibo rimane rilevante.

E la recente Giornata Mondiale dell’Alimentazione FAO ha ricordato ai potenti del mondo.

Per questo, il Ministero dell’Ambiente italiano ha costituito un pool contro lo spreco alimentare: presidente sarà Andrea Segrè, padre di Last Minute Market: spin off dell’Università di Bologna, è considerato da molti il padre della nuova via dell’alimentazione
italiana, capace di unire prodotti di qualità ed impiego “totale” del prodotto.

Nonostante tale capacità, il lavoro è difficile: secondo l’indagine del ministero, gli sprechi sono diffusi, sia nell’agricoltura che nell’industria alimentare propriamente detta.

Infatti, nel solo 2012 il 2,47% della produzione agricola è rimasta in campo, circa 12.500 quintali di prodotto.

Riguardo poi l’industria, , lo spreco medio ammonta al 2,6% della produzione finale totale, che porta ad uno spreco complessivo di 2.036.430 tonnellate di prodotti alimentari.

Questione etica a parte, lo spreco costa ,8,7 miliardi di euro l’anno, impedendo aiuti agli italiani indigenti, purtroppo sezione in crescita.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento