Pasto Buono, il gruop contro lo spreco di cibo

Pasto Buono, il gruop contro lo spreco di cibo

525 milioni, il giro d’affari nel solo 2012. 1300: le persone coinvolte, al 70% di sesso femminile. 120.000: i ristoranti, bar ed esercizi alimentari convenzionati.

Questi i numeri più importanti di Pasto Buono, progetto di Qui! Group pensato per il recupero del cibo e ridurne l’impatto
sull’ambiente.

Come spiega il Gregorio Fogliani, presidente di Qui! Group, tutto nasce da una semplice constatazione: “Nella filiera del cibo in Italia si perdono ogni anno 6 milioni di tonnellate di prodotti
per un valore di 12,3 miliardi di euro circa”. Per combattere questo, Foglianti e colleghi hanno creato una rete di collaborazione e convenzione. In caso di eccessi, gli alimenti vengono
trattati con abbattitori di temperatura, custodito in contenitori speciali e trasportato con furgoni coibentati.

Destinazione finale, la mensa dei poveri od altri istituzioni bisognose di cibo

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento