Rincari: su ortofrutta e pesce il primo “Effetto-Tir”

Cominciano a farsi sentire sul portafogli gli effetti della protesta degli autotrasportatori, interrotta solo ieri, l’Adoc ha monitorato mercati e supermercati durante i giorni di sciopero,
registrando forti aumenti per i prodotti freschi come frutta e pesce e i prodotti tipici natalizi.

“Tra lunedì e ieri il prezzo medio dei prodotti ortofrutticoli è aumentato del 5% – commenta Pileri – al banco del pesce il rincaro è lievemente maggiore, del 6%. In
particolare sono aumentati, come temevamo, i prodotti tipicamente consumati sotto le feste, come il salmone ( 3,5%), i gamberoni ( 8,3%) e i mandarini ( 3,5%). Inoltre le lenticchie, uno degli
alimenti natalizi per eccellenza, è addirittura aumentato del 19,4%, arrivando a costare 4,30 ? al chilo.”
L’Adoc evidenzia come ad essere stati colpiti dallo sciopero risultino essere principalmente i discount.
“I banchi ittici e ortofrutticoli dei discount sono quasi completamente vuoti – continua Pileri – creando gravi ripercussioni sui consumatori, che li preferiscono ai supermercati perché
più economici. Anche nei mercati molti banchi non sono stati aperti negli ultimi due giorni. Ora il grosso rischio è che vi siano casi di abusi e speculazione sui prezzi, che
potrebbero lievitare ben oltre i dati registrati. Continueremo a controllare i prezzi nei prossimi giorni, ma chiediamo alle Autorità competenti un intervento deciso per reprimere sul
nascere casi del genere.”

Prezzi medi di alcuni prodotti tipici delle feste natalizie
(indagine in mercati, supermercati e discount)

Prodotto

10/12/2007

12/12/2007

Var.%

Salmone affumicato (200 gr)

7,90 ?

8,15 ?

3,5%

Gamberoni (1kg)

8,35 ?

9,05 ?

8,3%

Cozze (1kg)

3,00 ?

3,10 ?

3,3%

Totale reparto Ittico (media)

 

 

5%

Insalata (250gr)

2,25 ?

2,40 ?

6,2%

Mandarini (1kg)

1,40 ?

1,45 ?

3,5%

Melone (1kg)

1,19 ?

1,29 ?

8,4%

Totale reparto Ortofrutta (media)

 

 

6%

Lenticchie

3,60 ?

4,30 ?

19,4%

Leggi Anche
Scrivi un commento